UniCredit ha scelto: il nuovo a.d. è francese

Il successore di Federico Ghizzoni è Jean Pierre Mustier, ex responsabile dell'investment banking della banca milanese e di SocGen
30/06/2016 | Massimo Morici

Dopo l'annuncio del passo indietro da parte di Federico Ghizzoni a maggio, il board di UniCredit ha scelto il nome del nuovo amministratore delegato: il francese Jean Pierre Mustier (nella foto), 55 anni. Ad anticipare la notizia in mattinana è il sito di Repubblica, poi confermata poche ore dopo da una nota della banca in cui spiega che il cda ha cooptato Mustier all'unanimità. Il manager francese assumerà la carica di a.d., sostituendo Ghizzoni, il prossimo 12 luglio.


Mustier è già stato numero uno della banca d'investimenti del gruppo di Piazza Gae Aulenti e di Société Générale, dove era il superiore del trader Jerome Kerviel, che causò alla banca francese un buco da 5 miliardi di euro. Mustier, che è anche membro del cda di Alitalia, lascia il gruppo transalpino Tikehau per assumere la guida della banca italiana. “Sarà un piacere lavorare a stretto contatto con il consiglio di amministrazione e con le persone di UniCredit per mettere a punto e realizzare un nuovo piano strategico" afferma il neo a.d, Jean Pierre Mustier in una nota sottolineando che è "un grande onore essere stato scelto per guidare UniCredit in una fase cruciale per la banca".

Quanto a Ghizzoni, che nel 2010 ha assunto la carica di a.d. e d.g., resterà direttore generale della banca fino al 31 dicembre 2016. Al manager piacentino andrà una buonuscita di circa 10 milioni di euro. Ghizzoni, che ha trascorso tutta la sua carriera lavorativa in UniCredit, ha iniziato nel 1980 nella filiale di Piacenza del Credito Italiano e negli anni ha ricoperto molti ruoli di responsabilità, sia a livello nazionale sia internazionale, contribuendo in maniera determinante alla crescita del gruppo. 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.