Aviva cresce in Italia

Il 2016 si chiude con un utile operativo in aumento del 9,9% a 250 milioni
09/03/2017 | Massimo Morici

Il gruppo assicurativo britannico Aviva conferma l'andamento positivo registrato già nel primo semestre in Italia. Il 2016 si chiude con un utile operativo IFRS in aumento del 9,9% a 250 milioni di euro rispetto ai 227 milioni del 2015. Cresce anche la quota di dividendo a favore della capogruppo che sale a 90 milioni (62 milioni nel 2015). Le performance del segmento Vita sono state eccellenti e hanno contribuito in maniera significativa ai risultati del Gruppo.

Il Valore del New Business registra un incremento del 39,4% e sale a quota 151,4 milioni (109 milioni). Crescita significativa anche per il PVNBP - il valore attuale dei premi di nuova produzione - che si attesta a 4.434 milioni segnando un aumento del 49,6%. Guardando alle aree di prodotto, i risultati più significativi riguardano i volumi with profit (+63,9%) e unit linked (+23,6%). Anche il ramo Danni ha registrato buone performance, il COR nel 2016 si è attestato al 92,7% (94,3%nel 2015). Migliorati il volume del business e la qualità del portafoglio, con i premi netti in crescita del 5,9% a quota 482,4 milioni, grazie soprattutto al contributo del business rami elementari (+14,8%).

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.