Banca Mediolanum: bene il gestito, male l’amministrato

Raccolta il rosso nel mese di settembre: meno 3 milioni. Massimo Doris: “Volumi commerciali nei primi 9 mesi del 2020 a oltre 8 miliardi”
08/10/2020 | Redazione Advisor

Raccolta totale in leggero rosso per Banca Mediolanum a settembre. Se il risparmio gestito continua ad andare bene con 216 milioni di raccolta, il settore dell’amministrato segna un rosso da 219 milioni per una raccolta netta totale di meno 3 milioni. Le erogazioni di mutui e prestiti ammontano a 263 milioni mentre i dati di raccolta delle polizze protezione a 11,3 milioni.

Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum, spiega che: “anche questo mese la raccolta in risparmio gestito è proseguita a ritmo sostenuto, con 216 milioni ancora una volta in prevalenza indirizzati verso soluzioni azionarie. Settembre è sempre influenzato da una marcata attività bancaria in uscita, soprattutto per chi come noi è la banca di principale riferimento per i propri clienti. Il risparmio accumulato nella prima parte dell’anno si sta comunque dimostrando altamente resiliente, considerando che solo in questo mese sono scaduti vincoli in conti deposito per oltre 900 milioni. Ciò evidenzia quanto i clienti siano soddisfatti del nostro modello e pone solide basi alla sana crescita organica degli asset. Continuano incessanti anche l’erogazione di mutui e prestiti alla clientela e la raccolta in polizze a protezione dei grandi rischi, portando il totale dei volumi commerciali nei primi 9 mesi a oltre 8 miliardi di euro. Altro dato significativo è l’acquisizione: 12.000 nuovi clienti nel mese di settembre, 105.000 da inizio anno”.

“Prosegue inoltre il lavoro della direzione investment banking – sottolinea Doris in conclusione – con il recente completamento della quotazione di Labomar S.p.A., in cui Banca Mediolanum ha agito da Nomad e Advisor Finanziario dell’emittente. Per dimensione dell’offerta e quantità di domanda registrata si tratta di una delle IPO di maggior successo nella storia del mercato AIM Italia”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.