Banca Generali, miglior settembre della sua storia

L’a.d. Mossa: “Si conferma la forte domanda di soluzioni gestite sia in logica finanziaria, sia assicurativa anche grazie alla continua innovazione della gamma d’offerta”
06/10/2021 | Redazione Advisor

Cala leggermente la raccolta di Banca Generali a settembre: 412 milioni rispetto ai 563 di agosto. Nonostante la flessione, rimane il mese di settembre migliore della storia in termini di raccolta. I flussi di settembre si sono attestati a 412 milioni di euro, evidenziando, nonostante la stagionalità, un trend sostenuto sia per volumi, sia per qualità della composizione con oltre il 90% del totale in soluzioni gestite. Il dato mensile conferma e, per quanto attiene il mix, rafforza il trend dei mesi procedenti. La raccolta da inizio anno ha raggiunto i 5,5 miliardi di euro (+34%) e di queste le soluzioni gestite sono risultate pari al 3,7 miliardi di euro (+102%) rappresentando il 68% del totale (contro il 45% dello scorso anno nel periodo).

Nello specifico, le soluzioni gestite sono più che raddoppiate nel mese a 379m (+146%) grazie in particolare alla raccolta nei contenitori assicurativi (132 milioni, 1 miliardi da inizio anno) e alla nuova Sicav LUX IM (130 milioni, 1,1 miliardi da inizio anno). Quest’ultima ha beneficiato del lancio a fine luglio di nuove strategie tematiche, ESG e con Advisory industriale. Le masse in consulenza evoluta si sono attestate a 6,9 miliardi (+29% a/a) con una variazione positiva di 61 milioni nel mese (903 milioni da inizio anno).

L’amministratore delegato e direttore generale di Banca Generali, Gian Maria Mossa, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti del risultato e della composizione della raccolta del mese scorso che è stato il miglior settembre della nostra storia mantenendo, a dispetto della tradizionale debolezza dal rientro delle ferie, il forte trend degli ultimi mesi. Si conferma la forte domanda di soluzioni gestite sia in logica finanziaria, sia assicurativa anche grazie alla continua innovazione della gamma d’offerta".

"L’elemento centrale e distintivo del nostro modello resta la qualità dei nostri professionisti e la loro vicinanza alle famiglie, che risultano essere sempre più attente ad una visione d’insieme e consulenziale del loro patrimonio. Con queste premesse, guardiamo con fiducia alle opportunità di crescita nell’ultima parte dell’anno”, conclude Mossa.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.