avatar

12/12/2012

Consulenti (ex-promotori) - OAM, la Camera cancella l'incubo del doppio albo

di

Highlights
  • Fondamentale l'azione diplomatica svolta dall'APF di Giovanna Giurgola Trazza
  • Un successo per il presidente dell'Anasf Maurizio Bufi
La News

 

Ormai è ufficiale: niente più OAM per i consulenti finanziari (ex-promotori finanziari). Alle ore 20.00 di mercoledì 12 dicembre 2012 si è finalmente chiuso il capitolo "doppio albo": con 295 sì e 78 no la Camera ha approvato il disegno di legge n. 5626, meglio noto come decreto Crescita, contente anche l'emendamento che introduce l'esenzione dall'iscrizione nell'elenco degli agenti in attività finanziaria da parte dei consulenti finanziari (ex-promotori finanziari).  
 
"Per effetto delle norme in esame, non costituisce agenzia in attività finanziaria l'attività di promozione e collocamento di contratti relativi alla concessione di finanziamenti o alla prestazione di servizi di pagamento da parte di consulenti (ex-promotori) iscritti in apposito albo - effettuate per conto del soggetto abilitato che ha conferito l'incarico - anche ove i servizi offerti non intendano consentire agli investitori di effettuare operazioni relative a strumenti finanziari"  si legge nel Testo integrale delle relazione del deputato Enzo Raisi in sede di discussione sulle linee generali del disegno di legge di conversione n. 5626 (sul quale il Governo ha posto la questione di fiducia - ma dovrebbe essere una "formalità" che si conclude comunque nella giornata di giovedì 13 dicembre). Parole che mettono la parola fine all'incubo dei consulenti (ex-promotori) e decretano una vittoria importante per tutta la categoria. 
 
 
Una vittoria che è frutto del lavoro intenso e costante svolto in questi mesi dell'APF, presieduto da Giovanna Giurgola Trazza e guidato da Giuseppe Capobianco, che si sono mossi senza clamori ma con la diplomazia e la tenacia che servono quando ci si addentra nei labirinti della politica. 
 
 
Una vittoria che è frutto della determinazione dell'Anasf, guidata da Maurizio Bufi, che ha mobilitato gli iscritti invitandoli a far sentire la propria voce, e dialogando con le istituzioni per spiegare le ragioni della categorie.
 
E una vittoria che, in parte, è anche frutto di ADVISOR che fin da subito invitato i consulenti (ex-promotori) a firmare una lettera aperta al Presidente del Consiglio Mario Monti.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

Le ultime da Advisor Professional

Appunti giapponesi

Crescita in accelerazione, stabilità politica, banca centrale convintamente espansiva sono la combinazione ideale per investitori in cerca di oppor...

Continua a leggere...

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: