Enasarco,‘Fare Presto!': “Stop a poltronisti e burocrati”

La lista di Anasf: "Noi siamo coloro che costruiranno una fondazione equa e giusta, a misura di agenti, consulenti e delle loro famiglie"
21/09/2020 | Redazione Advisor

Prosegue il countdown verso le elezioni online per il rinnovo delle cariche in seno all'assemblea del delegati di Enasarco: dal 24 settembre al 7 ottobre si potrà votare per i 60 delegati che rimarranno in carica per il prossimo quadriennio. Questi si occuperanno poi di eleggere i 15 consiglieri di amministrazione che gestiranno l'Ente. Si tratta delle seconde libere elezioni per la fondazione, dopo la prima, storica, tornata del 2016, successiva alla modifica dello statuto. E' però la prima volta che a governare può essere una lista che rappresenta una novità autentica; una lista che ha vere ambizioni di rilancio per Enasarco: la lista unitaria "Fare Presto!", sostenuta da Anasf, Federagenti e Fiarc (lato agenti e consulenti) e Confesercenti (lato casa mandante).

"La nostra lista - dicono da "Fare Presto!", in una nota congiunta - mette insieme le diverse anime della nostra professione, con una visione d’insieme e una missione comune: mettere gli iscritti al primo posto e dar loro garanzie durature".

A sostegno di "Fare Presto!" i 5 consiglieri uscenti Enasarco che, dopo la prima (e finora unica) esperienza consiliare vissuta all'opposizione, hanno le idee più che mai chiare sui reali bisogni di Enasarco: "In quattro anni di opposizione, probabilmente perché non allineati, abbiamo potuto constatare, da parte della maggioranza, una generale mancanza di sensibilità verso le istanze delle sigle che rappresentiamo.

Noi di "Fare Presto!" abbiamo fortunatamente una visione completamente diversa da questi signori: sappiamo che dietro ogni singola sigla ci sono migliaia di iscritti: non rivali, ma colleghi. Tutti meritano rispetto; per questo con noi Enasarco diventerà di tutti gli iscritti e non ci sarà posto per poltronisti e burocrati che seguono logiche non inclusive e non sono in grado di progettare il futuro dell'Ente".

Secondo "Fare Presto!" "ora che gli iscritti sono chiamati al voto è importante ricordare che nel consiglio uscente hanno trovato spazio persone in carica da ben oltre dieci anni e che adesso in campagna elettorale, in spregio a qualsiasi forma di realismo, si spacciano come la novità, promettendo di fare quelle cose che nei tanti anni di governo passati, non sono riusciti o non hanno voluto fare, beandosi della stagnazione".

"Noi siamo coloro che - conclude la nota di "Fare Presto!" - costruiranno un Enasarco equo e giusto: a misura di agenti, consulenti e delle loro famiglie".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.