Dpcm anti Covid, ecco le novità per i CF

Negli spostamenti il consulente è utile che abbia con sé il modulo di autodichiarazione, dove si specificherà che si opera nell’esercizio di attività finanziaria per conto di una determinata mandante
12/11/2020 | Redazione Advisor

A seguito del Dpcm del 3 novembre 2020, che ha individuato tre aree - gialla, arancione e rossa - corrispondenti ai differenti livelli di criticità nelle regioni del Paese, l’attività di consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede può continuare a essere esercitata regolarmente.

Le restrizioni che coinvolgono le attività professionali non riguardano alcuni servizi essenziali, tra i quali figurano quelli bancari, finanziari e assicurativi (ovvero l’attività svolta dai consulenti finanziari), indipendentemente dalle tre aree – gialla, arancione e rossa - contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (art. 1, comma 9) lettera ll).

Il CF deve comunque continuare a prendere tutte le precauzioni necessarie durante gli incontri con i clienti nel rispetto della normativa anti Covid (ad esempio l’uso di dispositivi di protezione individuale e il mantenimento della distanza sociale).

Negli spostamenti il consulente è utile che abbia con sé il modulo di autodichiarazione, dove si specificherà che si opera nell’esercizio di attività finanziaria per conto di una determinata mandante e che lo spostamento avviene per esigenza lavorativa; l’iscrizione alla CCIAA; la dichiarazione della società per la quale si opera.

Infine è fortemente consigliabile scattare una foto con il proprio cellulare al documento che verrà lasciato all’operatore di Polizia. E infatti oltre ad avere una prova documentale dalla quale è possibile evincere la data, l’ora e luogo del controllo, lo stesso potrà essere presentato in eventuali ulteriori check point presenti sullo stesso tragitto stradale nell’arco della stessa giornata.
 

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.