ConsulenTia, Conte: “CF fulcro del cambiamento sostenibile"

Il presidente Anasf è intervenuto nel corso del convegno inaugurale dell'edizione 2021 spiegando che “il nostro compito è quello di instillare pillole di cultura finanziaria in materia ESG”
23/02/2021 | Daniele Riosa

“Il tema della sostenibilità, per i consulenti finanziari rappresenta la sfida più importante per il presente e per l’immediato futuro. E’ un argomento sul quale ci stiamo concentrando da tempo e il nostro obiettivo è quello di essere l’elemento trainante, il fulcro del cambiamento delle famiglie italiane. E’ una questione al centro dell’attenzione non solo sia in Italia e che coinvolge tutti gli ambiti dell’economia, della finanza, dell’industria e del sociale. E’ un tema che ci vedrà volenterosi e attenti per poter essere protagonisti assieme ai nostri clienti e i nostri cittadini di scelte consapevoli che dovranno segnare il percorso ideale per portare a un’economia più sostenibile e una società più consapevole della propria dimensione umana”. Luigi Conte, presidente Anasf, ha aperto con queste parole l’edizione interamente digitale di Consulentia 2021. Il numero uno di Anasf ha partecipato al convegno inaugurale da titolo “Il futuro verde della finanza” e ha spiegato che per “per determinare questo cambiamento dobbiamo strutturarlo su due pilastri: innovazione e intelligenza”.

Durante l’incontro è intervenuta Nadia Linciano, responsabile dell'ufficio studi economici Consob, che ha ricordato alcune evidenze della ricerca dal titolo “La relazione consulente-cliente. Indagine mirroring su sostenibilità e investimenti” -  avviata nel secondo semestre del 2019, a cura dell’Ufficio Studi Economici della CONSOB (Nadia Linciano e Paol Soccorso), del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università Roma Tre (prof. Massimo Caratelli) e della Bologna Business School (prof. Joe Capobianco). Linciano ha spiegato come “dalla nostra indagine emerge come questo tema sia ancora poco noto ai clienti dei consulenti: solo il 15%, infatti, dichiara di avere una buona conoscenza dell’argomento, mentre il 50% non è ha mai sentito parlare. Gli stessi consulenti devono però maturare una maggiore consapevolezza circa il ruolo che possono svolgere nel promuovere l’interesse e la conoscenza degli investimenti sostenibili tra i propri clienti”.

A questo proposito Conte sottolinea che “questi dati ci dicono che c’è ancora molto da fare. I consulenti in questi anni hanno cercato di aumentare la crescita delle loro competenze per essere di supporto in questo ambito. E’ chiaro che si tratta non solo di una questione di sensibilità ma anche di preparazione. Quindi instillare pillole di cultura finanziaria in questo senso è il nostro compito. Per questo ci siamo prefissati l’obiettivo di dare un contributo culturale affinché cresca la consapevolezza dei risparmiatori e degli investitori e possa diventare sempre più foriera di scelte che siano adeguate alle aspettative”. 

“Anasf - ricorda - sta dando e ha dato un contributo concreto. L’anno scorso siamo stati protagonisti con la Bocconi di un corso in materia ESG che ha già dato qualche risultato: a fine gennaio una trentina di colleghi hanno ottenuto la certificazione ESG advisor. A fronte di questo processo formativo cercheremo di essere sempre più puntuali nel fornire il nostro contributo”.

“Crediamo che il 2021 imprimerà una svolta fondamentale, in termini normativi e legislativi, per la finanza sostenibile e come associazione stiamo lavorando per fornire un contributo formativo e informativo molto ampio, interessati ad un approccio che vada nella direzione dell’economia sostenibile attraverso più voci e attraversando lo spettro demografico, in un modello in cui le generazioni non si dovranno più affrontare ma confrontare per provare a dare una conclusione che tenga conto di tutti i fattori. È necessario inoltre definire linee di azione innovative affinché i progetti si attuino e non restino scritti sulla carta. Rappresentare una forma ecologica di azione significa anche rappresentare un formato di azione in cui le linee operative sovrastino quelle burocratiche. Questo sarà uno degli elementi centrali perché si possa immaginare un effetto moltiplicatore delle azioni nel tempo”, ha concluso Conte.

La versione digitale dell’evento, che ha registrato più di 1000 partecipanti connessi in streaming, ha conservato l’alternanza di momenti di alta formazione a quelli di confronto con le società del risparmio. Sono stati previsti spazi virtuali in cui i soci Anasf hanno potuto interagire in esclusiva con le società partner: BlackRock, Capital Group, Goldman Sachs Asset Management, J.P. Morgan Asset Management, Lombard Odier Investment Management, T.Rowe Price, Vontobel, che hanno dato il loro contributo declinando i vari aspetti della sostenibilità non più come alternativa ma come fattore trainante del presente verso il futuro.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.