CF, Anasf pensa a incentivi fiscali per under 30 e formatori

Luigi Conte annuncia che “stiamo lavorando a un disegno di legge che possa valorizzare il tirocinio e la supervisione dei giovani consulenti finanziari”. E sul fronte pari opportunità dice: “C’è molto da fare”
25/10/2021 | Redazione Advisor

“Stiamo lavorando a un disegno di legge che possa valorizzare il tirocinio e la supervisione dei giovani consulenti finanziari, con incentivi fiscali per le nuove leve e per i tutor che ne sosterranno la crescita”. Lo annuncia Luigi Conte con un’intervista a MF Milano-Finanza.

Il presidente dI Anasf spiega che “per fare questo siamo attivi su tre fronti: la dimensione politica del provvedimento, il veicolo normativo adeguato e le coperture, su cui ci stiamo confrontando con la Ragioneria generale dello Stato, ritenendo peraltro tale atto un indispensabile investimento sul futuro. E una prima iniziativa importante, per la quale ci siamo coordinati anche con Assoreti e altre ne seguiranno. Vogliamo puntare sui giovani oltre che su una crescita delle donne nella nostra professione”.

E sul fronte consulenza femminile dice: “Negli ultimi anni c'è stata una crescita costante. Rispetto al 16% del 2009 oggi siamo a una quota di circa il 22% ma molto c'è da fare per evidenziare in maniera concreta, il valore delle pari opportunità nella nostra professione”.

Lo scorso agosto le reti dei consulenti finanziari hanno chiuso con una crescita tendenziale della raccolta del 61,1% e un dato 4,1 miliardi, mai registrato prima nel mese estivo. I pericoli di un rallentamento dell'attività per la pandemia sono alle spalle?
“Sono i numeri che dimostrano come i consulenti finanziari siano sempre di più una componente fondamentale del tessuto socio-economico del Paese. Noi siamo il ponte tra il risparmio delle famiglie e l'economia. Interagiamo quotidianamente con i cittadini italiani e, come ho segnalato alle Commissioni riunite di Camera e Senato in un'audizione sul Pnrr, siamo impegnati affinché i loro risparmi possano contribuire alla crescita della competitività delle imprese nazionali mediante strumenti innovativi. Anasf, già nell'autunno del 2011, propose i Pir, piani individuali di risparmio, alle Commissioni parlamentari deputate, consapevole delle loro grandi potenzialità”.

Dopo la pandemia i temi Esg sono diventati sempre più centrali. Anche se bisogna stare attenti a evitare fenomeni come il green washing, ovvero un ecologismo di facciata...
“Anche in questo ambito i consulenti finanziari possono avere un ruolo fondamentale nella canalizzazione del risparmio privato verso prodotti finanziari sostenibili e innovativi, al fine di dare impulso a un percorso di crescita dell'economia italiana rispondente a criteri di sostenibilità ambientale e di sensibilità sociale, come richiesto dal piano europeo. Un processo che va sostenuto anche aumentando la cultura finanziaria dei cittadini e pure in questo ambito i consulenti finanziari sono scesi in campo”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.