Mese dell’educazione finanziaria, Anasf scende in campo

L'associazione parteciperà anche ad eventi sul territorio che si terranno in occasione del decimo mese dell’anno a cominciare da quello di Bari il 7 ottobre
04/10/2022 | Redazione Advisor

Il mese di ottobre fa rima con educazione finanziaria. All’inizio del mese, infatti, si è aperta la quinta edizione del Mese dell'educazione finanziaria, organizzata dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria. Il tema del 2022 sarà “Costruisci oggi quello che conta per il tuo futuro”.

L’associazione guidata da Luigi Conte parteciperà anche ad eventi sul territorio che si terranno in occasione del decimo mese dell’anno:

Seminario di educazione finanziaria, organizzato dall'Ordine dei Giornalisti della Puglia in collaborazione con l'Università di Bari, si svolgerà il 7 ottobre a Bari, dalle ore 9:30 alle 13:30, con il titolo “Conoscenza, cooperazione, crescita”, patrocinato da Anasf. Nicola Petruzzelli, responsabile territoriale educazione finanziaria Anasf Puglia, interverrà sul tema “Financial advisors, ruolo e responsabilità del professionista finanziario”. L'evento è aperto al pubblico previa registrazione online su piattaforma dell'Ordine dei Giornalisti.

Evento Forum Finanza Sostenibile, si terrà il 21 ottobre, a Milano, in collaborazione con Anasf e Taxi 1729 dal titolo “Cambiare strada: meccanismi decisionali e scelte finanziarie nel processo di transizione”.

Salone dello Studente, l’evento nazionale di Campus, società del gruppo Class Editori, che da oltre 20 anni promuove il dialogo tra studenti e scuole, università, aziende ed enti che realizzano progetti per supportare i giovani nell’orientamento accademico e professionale post-diploma: 6 e 7 ottobre, Torino (Pala Alpitour) 19, 20 e 21 ottobre, Roma (Fiera) 30 novembre, 1 e 2 dicembre, Bari (Fiera del Levante).

Scopri il prgramma Anasf

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.