Gestito, industria in leggera frenata ad agosto

La raccolta non replica l'ottima performance di luglio, ma il risultato da inizio anno sfonda quota 110 miliardi di euro. A livello societario, guida la raccolta Pioneer Investments, seguita da Intesa Sanpaolo e Generali
23/09/2015 | Alessandro Chiatto

Il gestito non replica l'ottima perfomance di luglio e ad agosto registra una raccolta netta totale pari a 6,4 miliardi (9 miliardi a luglio). Come riporta il consueto bollettino di Assogestioni, il risultato dell'ottavo mese dell'anno permette all'industria di raggiungere quota 111,5 miliardi da inizio anno. Nel dettaglio, le gestioni collettive ad agosto hanno fatto segnare 4,3 miliardi, mentre quelle di portafoglio 2,1 miliardi. Il patrimonio gestito raggiunge ad agosto la quota di 1.717 miliardi di euro.

 

I fondi aperti, in particolare, hanno raccolto 4,3 miliardi e rappresentano la quota prevalente degli assets gestiti con i loro 776 miliardi di euro (45,2%). Le preferenze degli investitori si sono concentrate sui flessibili, che hanno fatto registrare un risultato di 3,7 miliardi, mentre i bilanciati 192 milioni. Deflussi invece per gli azionari (-401 milioni), obbligazionari (-836milioni) e per gli hedge (-5 milioni). I fondi monetari hanno raccolto 1,7 miliardi. I fondi di diritto italiano hanno fatto registrare una performance 1,5 miliardi, mentre quelli di diritto estero 2,9 miliardi di euro. 

 

A livello societario, la prima della classe del mese di agosto è Pioneer Investments, con 1,6 miliardi di euro, con particolare rilevanza per i fondi aperti, che hanno raccolto 1,3 miliardi. Al secondo posto Intesa Sanpaolo, con 1,5 miliardi e con la controllata Eurizon Capital che raccoglie 1,4 miliardi. Chiude il podio il gruppo Generali, con una raccolta netta pari a 1,1 miliardi (945 milioni i fondi aperti). 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.