Risparmio gestito, si rivedono i fondi obbligazionari

L'industria del risparmio gestito trova nuovo smalto a marzo 2016: il mese si chiude con una raccolta netta superiore agli 11 miliardi di euro.
26/04/2016 | Redazione Advisor

L'industria del risparmio gestito trova nuovo smalto a marzo 2016. Secondo quanto comunicato dall'Ufficio Studi di Assogestioni la raccolta netta del settore alla fine del terzo mese dell'anno è positiva per oltre 11 miliardi di euro, grazie soprattutto ai fondi aperti che si riportano sopra ai 7 miliardi, e non solo per merito dei fondi monetari. 

 

Questi ultimi strumenti, che tra gennaio e febbraio hanno dominato la scena, archiviano il mese di marzo con flussi positivi per oltre 2,4 miliardi, ma a marzo spiccano soprattutto gli strumenti obbligazionari che dopo due mesi negativi ritrovano il segno più: +2.1 miliardi di raccolta netta. Segno più significativo anche per i flessibili: +1,4 miliardi. A livello di flussi si conferma, infine, il trend positivo delle gestioni di portafoglio istituzionali che a marzo raccolgono altri 4,2 miliardi di euro, portando il bilancio del primo trimestre a quota 13,8 miliardi. 

 

Ma il dato più significativo del primo trimestre 2016 riguarda il patrimonio che supera quota 1.854 miliardi alla fine di marzo, di cui 898 gestiti dalle gestioni collettive e 955 dalle gestioni di portafoglio.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.