Reti, a luglio più di 2 miliardi di raccolta

A livello societario, la regina del mese è Banca Mediolanum, seguita Azimut Consulenza SIM e Banca Generali
03/09/2015 | Alessandro Chiatto

Le reti di consulenti finanziari (ex-promotori finanziari) sfondano quota 2 miliardi. A luglio, infatti, il dato rilevato da Assoreti indica una raccolta netta positiva per le reti di consulenti finanziari (ex-promotori finanziari) superiore a 2,1 miliardi di euro, con una crescita del 5,9% rispetto al mese di giugno.

 

Il 90,5% degli investimenti netti coinvolge i prodotti del risparmio gestito, con risorse pari a 1,9 miliardi, mentre il saldo delle movimentazioni sui prodotti amministrati è positivo per 204 milioni. Si conferma il trend che vede la prevalenza degli investimenti nel comparto assicurativo (1,1 miliardi), ed in particolare sulle unit linked sulle quali confluisce il 95% delle risorse nette raccolte dalle reti in tale ambito. La distribuzione diretta di quote di OICR si concretizza in volumi netti positivi per 382 milioni. Le scelte di investimento privilegiano i fondi di diritto estero (429 milioni), ed in particolare i fondi di fondi (242 milioni), mentre il bilancio mensile delle gestioni collettive aperte di diritto italiano è negativo per 43 milioni. Positivo il saldo delle movimentazioni sulle gestioni patrimoniali individuali (386 milioni); prevale ancora l’interesse per le GPF (247 milioni) e cresce quello nei confronti delle GPM (139 milioni). Il contributo mensile delle reti al sistema di OICR aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si è attestato, pertanto, su un ammontare pari a 1,7 miliardi; da inizio anno l’apporto delle reti sale a 15,1 miliardi di euro. 

 

Nel comparto amministrato, l’investimento in titoli vede la prevalenza degli ordinativi di acquisto per 131 milioni di euro; il saldo della liquidità risulta positivo per 73 milioni di euro. Il numero di consulenti finanziari (ex-promotori finanziari) con mandato dalle società rientranti nell’indagine dell’Assoreti è pari a 21.769 unità.

 

A livello societario, la regina del mese è Banca Mediolanum, con 387,9 milioni di euro. Al secondo posto Azimut Consulenza SIM, con una raccolta di 355,8 milioni, mentre il podio lo chiude Banca Generali, con una raccolta di 341 milioni.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.