Reti, ad agosto privilegiata la liquidità

Il mese si conferma positivo per la raccolta, trainata dai prodotti di risparmio gestito. Il Gruppo Fideuram si conferma leader da inizio anno con flussi in entrata per oltre 7,5 miliardi
01/10/2020 | Paola Sacerdote

Anche il mese di agosto si conferma positivo per la raccolta delle reti di consulenti finanziari. Secondo i dati comunicati da Assoreti, nel mese l'industria ha registrato flussi in entrata pari a 2,5 miliardi di euro, in calo rispetto ai 3,88 miliardi di euro del mese precedente, rallentamento imputabile alla consueta contrazione stagionale legata al periodo estivo. La quota predominante degli investimenti si è riversata nei prodotti di risparmio gestito, che hanno raccolto 1,4 miliardi di euro, pari al 56,1% della raccolta netta complessiva, e di questa quasi la metà (683 milioni) è confluita negli organismi di investimento collettivo, con una decisa concentrazione nei fondi di diritto estero (560 milioni).

 

Per quanto riguarda la componente amministrata, nella quale sono confluiti complessivamente 1,1 miliardi di euro, va segnalata la netta preferenza degli investitori per la liquidità, che ha attratto la quota maggioritaria degli afflussi (924 milioni di euro).

 

Il contributo mensile delle reti al sistema di oicr aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, risulta, quindi, positivo per circa 1,2 miliardi di euro, rappresentando il 29,0% della raccolta netta dell’intero sistema fondi aperti (4,3 miliardi di euro). Da inizio anno l’apporto delle reti sale a 10,8 miliardi di euro, contribuendo in maniera determinante al bilancio complessivo dell’intero sistema fondi (8,6 miliardi).

 

A livello di singole società, nel mese di agosto il Gruppo Fideuram (Fideuram, Intesa Sanpaolo Private Banking, Sanpaolo Invest SIM e IWBank) guida la classifica di raccolta netta mensile, con 777 milioni di euro (di cui 208 in risparmio gestito), seguita da Banca Generali (con 331 milioni), FinecoBank (con 323 milioni) e Banca Mediolanum (con 230 milioni). Il Gruppo Fideuram si colloca anche saldamente al primo posto per raccolta netta dall'inizio dell'anno, con oltre 7,5 miliardi, di cui 2,3 miliardi in risparmio gestito, seguito da FinecoBank con oltre 5 miliardi, Mediolanum con 4,9 miliardi e Banca Generali con oltre 3,6 miliardi di euro.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.