Reti, numeri da record per il gestito nel 2020

Più 28,7% rispetto al 2019. Complessivamente la raccolta netta, nei primi nove mesi dell’anno, ammonta a 30,9 miliardi, un aumento del 26,3 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (24,5 miliardi)
16/11/2020 | Redazione Advisor

Consulenti finanziari resilienti alla pandemia. Affari&Finanza, l’inserto di la Repubblica, trae un bilancio dei primi nove mesi della raccolta totale delle reti da cui emerge una crescita “di ben 30,9 miliardi, con un aumento del 26,3 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (24,5 miliardi). La raccolta netta sui prodotti gestiti (quella più remunerativa per le reti) è aumentata addirittura del 28,7 per cento rispetto al 2019. E, al contrario delle banche, la raccolta di liquidità è stata in netta flessione (-23,4 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso). Nel complesso, la liquidità incide per il 16,7 per cento sul patrimonio totale - salito a oltre 630 miliardi rispetto ai quasi 620 del 2019 - contro il circa 36 per cento del complesso delle attività detenute in banca”.

Paolo Molesini, presidente di Assoreti, spiega così gli ottimi risultati raggiunti: “Abbiamo accresciuto i nostri clienti di ben 100 mila unità nei primi nove mesi e stiamo dimostrando anche che la liquidità, che quest'anno resta ancora elevata sui depositi bancari e non si traduce in consumi, grazie ai professionisti della consulenza diventa investimento. In qualche modo le reti sono riuscite a dare disciplina al risparmio degli italiani, convogliandolo verso impieghi che diversificano il rischio. E il risultato è stato anche che il settore è diventato meno ciclico di prima".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.