Fondi europei, è ancora il momento dell’azionario

Nel mese di aprile l’equity si conferma l’asset class privilegiata dagli investitori. Il report mensile di Efama
23/06/2021 | Paola Sacerdote

Continua ad accelerare la raccolta degli strumenti di risparmio gestito a livello europeo, che ad aprile registrano afflussi netti pari a 96 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 78 miliardi di euro del mese precedente e miglior risultato da inizio anno. E’ quanto rileva il report mensile di Efama, che analizza l’andamento dei fondi aperti e dei fondi alternativi europei.

 

A trainare la raccolta sono stati i fondi aperti, che hanno visto investimenti netti per 97 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 78 miliardi del mese precedente. All’interno della categoria, i fondi di lungo termine hanno registrato una raccolta di 89 miliardi di euro, rispetto ai 71 miliardi di marzo. Scendendo nel dettaglio delle singole asset class, anche ad aprile sono stati i fondi azionari ad attrarre i maggiori flussi di investimento, con una raccolta netta di 48 miliardi di euro, anche se in calo rispetto ai 56 miliardi del mese precedente. Al secondo posto troviamo i fondi obbligazionari, che dopo aver registrato a marzo un crollo della raccolta, ad aprile hanno visto afflussi netti per 20 miliardi di euro. Bene anche i fondi multi-asset, che hanno raccolto 17 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 13 miliardi del mese precedente.

 

Aprile è stato un mese positivo anche per i fondi monetari, che dopo i deflussi per 2 miliardi di euro nel mese di marzo, hanno visto investimenti netti per 8 miliardi di euro.

L’unica categoria a chiudere il periodo con il segno meno è stata quella dei fondi alternativi, con deflussi netti per un miliardo di euro, rispetto alla raccolta di 8 miliardi di euro a marzo.

 

Il patrimonio gestito complessivo di fondi aperti e fondi alternativi è aumentato nel mese dell’1,1%, attestandosi a 19.873 miliardi di euro.

 

"Spronata dai guadagni del mercato azionario e dal successo delle campagne vaccinali in tutta Europa, la domanda degli investitori per i fondi azionari è rimasta robusta ad aprile, portando la raccolta netta complessiva a 211 miliardi di euro dall'inizio del 2021” ha commentato Bernard Delbecque, senior director for economics and research di Efama.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.