EFAMA, educazione finanziaria miglior investimento delle persone

Per il presidente di EFAMA è un contesto difficile per le finanze personali, quindi l'alfabetizzazione finanziaria diventa cruciale per...
25/03/2022 | Marcella Persola

Il tema dell'educazione finanziaria è molto sentito in tutta Europa. Seppure gli studi dimostrino che il livello di educazione finanziaria in Italia sia più basso rispetto agli altri paesi europei (cfr Quaderni Consob sull'educazione finanziaria) anche in Europa si muovono delle iniziative a sostegno della diffusione dell'educazione finanziaria.

 

Su questo tema è ritornata a discuterne EFAMA (European Fund and Asset Management Association) che dopo la prima edizione di un report nel 2014, ha pubblicato un rapporto intitolato "The European Asset Management Industry's Engagement in Financial Education Initiatives". 

 

Naïm Abou-Jaoudé, presidente di EFAMA, ha commentato: "Gli europei stanno affrontando un forte aumento del costo della vita, ma la necessità di risparmiare per il futuro e la pensione personale non è cambiata. Questo è un contesto difficile per le finanze personali della maggior parte delle persone, ed è per questo che ora è un momento critico per garantire che siano in grado di prendere più controllo del loro denaro. Il divario di alfabetizzazione finanziaria è un problema serio, ma sono sicuro che possiamo affrontarlo, impegnandoci proattivamente con gli investitori finali e dando loro accesso ai più recenti strumenti educativi e alle piattaforme di apprendimento online per sviluppare le competenze finanziarie di base. L'industria europea della gestione degli investimenti ha un ruolo particolarmente importante da svolgere nel migliorare l'educazione degli investitori, e così facendo, sosterremo gli individui e l'economia delle regioni nel lungo termine".

 

Il rapporto è diviso in tre parti.

- La prima parte include i contributi di Flore-Anne Messy dell'OCSE, Martin Moloney di IOSCO, Natasha Cazenave dell'ESMA e Aleksandra Mączyńska di Better Finance. Tutti sottolineano l'importanza dell'educazione degli investitori e delle iniziative di alfabetizzazione finanziaria. 

-La seconda parte fornisce una versione aggiornata delle linee guida EFAMA per le iniziative di educazione degli investitori, che sono state incluse nel rapporto iniziale di EFAMA del 2014. Le linee guida sono state aggiornate per riflettere l'esperienza dei membri EFAMA attivi nelle iniziative di educazione degli investitori, così come il quadro di competenza finanziaria congiunta UE/OCSE per gli adulti, recentemente adottato.

 

In particolare le linee guida indicate prevedono di identificare le sfide e i bisogni principali dell'educazione degli investitori; identificare le iniziative esistente e passate. Per far sì che tali iniziative siano efficaci secondo EFAMA sarà necessario: sviluppare una cultura favorevole all'educazione degli investitori; sforzarsi di essere neutrali con contenuti che non promuovano prodotti o marchi specifici. In dettaglio, si dovrebbe prestare particolare attenzione a garantire che l'informazione non sia di parte.

Inoltre mantenere la semplicità con l’uso di un linguaggio chiaro, non tecnico, facile da capire e adatto al pubblico a cui è rivolta l'iniziativa di educazione degli investitori. Questo aiuterà a garantire che il messaggio sia compreso e ricordato.

Rendere l'educazione degli investitori personale, divertente e interessante, usando tecniche e strumenti creativi che attraggono e trattengono l'attenzione del pubblico di riferimento, per esempio, con loghi specifici del programma, mascotte, giochi, quiz.

Sfruttare, inoltre, il potere della digitalizzazione, sviluppando strumenti online (sito web, calcolatrice, ...) e promuovere questi strumenti sui motori di ricerca come Google, Microsoft Edge e Firefox per garantire che siano adeguatamente referenziati e facilitare il loro accesso da parte degli investitori.

Infine elaborare un piano d'azione, stabilendo delle priorità, identificando il pubblico di riferimento e i potenziali partner più rilevanti.

 

- La terza parte del report, è invece dedicata alle iniziative di educazione degli investitori intraprese dalle associazioni nazionali e dai membri aziendali per migliorare il benessere finanziario dei cittadini e aiutarli a sentirsi più in controllo della loro posizione finanziaria. 

 

Tanguy van de Werve, direttore generale dell'EFAMA, ha sottolineato: "L'educazione finanziaria è uno dei migliori investimenti nel futuro delle persone, dato che il divario dei risparmi per la pensione sta aumentando nella maggior parte dei paesi europei. L'educazione finanziaria è anche una conditio sine qua non per aumentare la partecipazione degli investitori retail ai mercati dei capitali e per responsabilizzare i cittadini".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.