Gli ex-vertici di AZ Sim scelgono Banca Generali Private

Dopo l'uscita di scena, anticipata da Advisoronline poche settimane fa, Borgonovo e Cazzaniga ritrovano la guida di Piermario Motta, loro responsabile ai tempi di Fideuram fino ai primi anni 2000. Assumono l'incarico di...
24/11/2014 | Redazione Advisor
Dopo l'uscita di scena, anticipata da Advisoronline poche settimane fa (AZ Investimenti SIM, l'a.d. dice addio alla rete), gli ex vertici di Az Sim ritrovano la guida di Piermario Motta, loro responsabile ai tempi di Fideuram fino ai primi anni 2000.
 
 
L’ex Amministratore delegato di Az Investimenti Sim, Donato Borgonovo e  il manager Augusto Cazzaniga hanno infatti scelto l’evoluzione dei servizi di Banca Generali come nuova iniziativa professionale. I due professionisti entrano come manager nella divisione da quasi 19 miliardi di masse, dopo l'acquisizione del ramo private da Credit Suisse, di Banca Generali Private Banking operando nello storico territorio lombardo.
 
 
Dopo 7 anni nel gruppo guidato da Pietro Giuliani il dietro front, che ha origine nella diversa visione strategica sulla riorganizzazione della rete e sulle soluzioni in termini di servizi che avrebbero voluto in direzione di un'offerta composita e col supporto di una banca, spalanca a Borgonovo e Cazzaniga una sfida dai molteplici risvolti.
 
 
Dal fronte degli strumenti quella sicuramente con la piattaforma di consulenza evoluta su cui c'è grande interesse per le potenzialità nella valorizzazione del lavoro dei professionisti; mentre a livello manageriale il ritorno sotto l'egida di una manager di grande esperienza e carisma nelle reti come Motta. Proprio 25 anni fa infatti, l’ex numero uno della Sim da 3 miliardi e mezzo di masse era stato chiamato da Piermario Motta, al tempo  manager d'area in Fideuram con cui condivide la visione e prospettive del progetto di business. 

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.