Etica Sgr: donne e finanza sostenibile

Responsabilità, prudenza, sensibilità: tre doti che caratterizzano da sempre le donne nell’approccio al risparmio. Ma quali sono oggi in Italia le differenze, se ci sono, nelle abitudini e nelle scelte di risparmio tra donne e uomini?
18/12/2018 | Marcella Persola

Responsabilità, prudenza, sensibilità: tre doti che caratterizzano da sempre le donne nell’approccio al risparmio. Ma quali sono oggi in Italia le differenze, se ci sono, nelle abitudini e nelle scelte di risparmio tra donne e uomini? È vero che le donne sono più propense a investimenti sostenibili e responsabili?

 

Per rispondere a questi interrogativi è stata condotta l’indagine “Donne e finanza sostenibile” realizzata da Doxa con il Forum per la Finanza Sostenibile e il sostegno di Etica Sgr.

 

La ricerca, presentata di recente al Senato, ha esplorato le scelte di investimento delle risparmiatrici italiane, la loro propensione nei confronti degli investimenti sostenibili e l’attenzione ai fattori ambientali, sociali e di governance (ESG, dall’inglese Environmental, Social and Governance) legati all’investimento.

 

È emerso un aspetto importante: quasi una donna su due (44%) assume autonomamente le decisioni finanziarie per la propria famiglia e ben 6 risparmiatrici su 10 si dichiarano informate sui prodotti di risparmio presenti sul mercato. Proprio dal punto di vista dell’investimento l’indagine ha messo in luce la preferenza delle donne verso investimenti a basso rischio in misura superiore rispetto agli uomini (59% contro 49%) e la maggiore sensibilità delle donne rispetto agli uomini per gli aspetti ESG, specie se legati agli aspetti sociali e di governance, come il rispetto dei diritti umani, gli aspetti legati a salute e sicurezza, l’adeguatezza delle remunerazioni o una rendicontazione di sostenibilità.

 

Insomma i risultati sono chiari. Le donne, grazie alla loro attitudine a mitigare le fonti di rischio e all’inclinazione a integrare i propri obiettivi di risparmio con obiettivi di sviluppo sociale, ambientale e di sostenibilità, scelgono più facilmente fondi SRI e probabilmente sono le vere protagoniste dell’importante crescita di questa fetta di soluzioni di risparmio.

 

Etica Sgr, società specializzata in fondi sostenibili e responsabili, è da sempre attenta ed impegnata sul fronte della parità di genere, tema fondamentale anche per l’Agenda 2030 dell’Onu, che lo pone come uno specifico Obiettivo di Sviluppo Sostenibile.

 

La società di gestione è anche attiva sul tema della parità di genere con l'attività di engagement. In qualità di investitore responsabile, dialoga con il management e vota nelle assemblee degli azionisti delle società in cui investono i fondi proprio per stimolarle e offrire soluzioni costruttive su questo tema e altri importanti temi di sostenibilità.

 

Non è un caso che Etica Sgr abbia di recente assistito al sorpasso del genere femminile su quello maschile tra i suoi clienti.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.