Coronavirus, bonus di 600 euro per consulenti finanziari

L'indennità prevista dal decreto “Cura Italia” del 17 marzo 2020, spetta anche ai consulenti finanziari e ai propri dipendenti
23/03/2020 | Lorenza Roma

Per rispondere all'emergenza Coronavirus, il decreto “Cura Italia” del 17 marzo 2020, ha introdotto misure significative che potrebbero apportare un sostegno economico finanziario all’attività dei consulenti finanziari e ai propri dipendenti: tra queste un bonus di 600 euro. Il Decreto dovrà seguire il proprio iter parlamentare, dove verranno apportati i necessari chiarimenti e modifiche per le quali Anasf si farà portavoce.

 

La sottosegretaria al MEF Cecilia Guerra ha reso noto che l’indennità di 600 euro prevista nel decreto "Cura Italia" per i lavoratori autonomi, spetta anche ai consulenti finanziari ed agenti finanziari iscritti all' Enasarco, fugando in questo modo le difficoltà interpretative dell’ art. 28 del decreto che avevano indotto la nostra organizzazione attraverso Uiltucs (di cui Federpromm è affiliata) ed altri sindacati del settore, ad inviare una lettera al Governo che desse certezze alla categoria sulla estensione del provvedimento di sostegno anche agli agenti di commercio, ovvero alle qualificate attività professionali come operatori del mercato finanziario, creditizio ed assicurativo.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.