avatar

03/08/2020

Banca Profilo apre a Padova, Ferraro e Babetto nuovi banker

di Redazione AdvisorPrivate

Highlights
  • Riporteranno al vicedirettore generale e responsabile del Private Banking Mario Aragnetti Bellardi
La News

Si consolidano le attività di Banca Profilo nel Private Banking attraverso l’apertura della filiale a Padova e l’ingresso di due professionisti senior. La Banca ha rafforzato il team dei Private Banker con l’ingresso di Raffaele Ferraro e Luca Babetto, ai quali andrà la gestione della nuova filiale di Padova in Via San Francesco 33, riportando al Vicedirettore Generale e responsabile del Private Banking Mario Aragnetti Bellardi.

Raffaele Ferraro, CFA charterholder, ha maturato una lunga esperienza internazionale in alcuni dei principali istituti finanziari. Entrato in JP Morgan nel 1997 a Londra ha svolto il ruolo di Relationship Manager per clienti istituzionali fino al 2004 anno in cui si trasferisce a Ginevra. Nel 2009 rientra in Italia come Private Banker in Credit Suisse, nel 2011 passa a Banca Esperia, oggi Mediobanca Private Banking, e successivamente nel 2018 in Banca Leonardo come Senior Private Banker. Raffaele Ferraro è stato nominato responsabile della filiale.

Luca Babetto dopo aver conseguito una laurea ed un Master in materie giuridiche ed aver collaborato con il Gruppo Editoriale l’Espresso, nel 2002 entra nel gruppo Intesa San Paolo dove ha ricoperto diversi ruoli, tra cui, quello di responsabile di filiali Affluent nell’area Veneto. Dal 2015 è passato in Banca Esperia, oggi Mediobanca Private Banking, con la qualifica di Director e successivamente nel 2018 in Banca Leonardo come Senior Private Banker.

“Sono felice di accogliere nel nostro team di banker Raffaele Ferraro e Luca Babetto - afferma Fabio Candeli, Amministratore Delegato di Banca Profilo - professionisti senior attraverso i quali Banca Profilo conta di consolidare le proprie attività di Private Banking e, soprattutto, di avviare la crescita in un’area geografica di grande tradizione imprenditoriale. Il nostro modello di business e le rinnovate strategie di sviluppo che abbiamo definito nel nuovo Piano Industriale ci consentono di posizionarci in maniera ancora più distintiva come player di riferimento nel mercato”.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

PENSATI PER TE:

ISCRIVITI

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: