avatar

12/10/2020

Fideuram ISPB guarda al Lussemburgo. I piani di Corcos

di Redazione AdvisorPrivate

Highlights
  • L’a.d. spiega che “per noi l'Italia è un mercato saturo e la scelta di guardare all'estero è quasi obbligata”
La News

Tommaso Corcos, amministratore delegato di Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking, con un’intervista a MF Milano-Finanza, svela i piani della società e spiega che oltre alla Svizzera “anche il Lussemburgo potrebbe offrire opportunità interessanti, ma per ora non abbiamo dossier aperti”. 

L’a.d. torna sul recente acquisto di Bank Reyl sottolineando come “l'operazione è coerente con quanto previsto nel piano industriale, che prevede il rafforzamento delle attività di private banking del gruppo sui mercati internazionali. Bank Reyl è un gioiello del mercato svizzero e ci consentirà di aumentare i volumi e di arricchire con risorse preziose il management team. Si tratta di un deal che conferma le nostre strategie di crescita e la nostra dimensione sempre più internazionale”.

Perché questo interesse per i mercati esteri? “Il processo di consolidamento è una strada quasi obbligata nel private banking europeo, settore che peraltro offre ancora margini di profitto superiori a quelli di altre nicchie dell'industria finanziaria. Capitale umano e tecnologia sono sempre più essenziali e richiedono notevoli investimenti, al punto da spingere molti player a incrementare la scala. Per noi l'Italia è un mercato saturo e la scelta di guardare all'estero è quasi obbligata. Da queste considerazioni sono nati i progetti delle due acquisizioni”.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: