Banca Widiba si rafforza in Campania

Con due nuovi ingressi a Napoli e ad Avellino. Sono Maria Napolitano e Antonio Laudati
26/04/2021 | Redazione Advisor

Banca Widiba si rafforza in Campania, con due ingressi rispettivamente negli uffici di Napoli e di Avellino. Sono Maria Napolitano (nella foto) che proviene da Banca Popolare di Puglia e Basilicata, e Antonio Laudati (nella foto) che proviene da Credem. 

 

Napolitano, di Merigliano (NA) classe 1961, inizia a lavorare nel 1993 come consulente finanziario di San Paolo Invest a Napoli, dove si occupa di consulenza, creazione di piani finanziari personalizzati, acquisto e vendita di prodotti finanziari, sviluppo di contatti commerciali e ampliamento del portfolio clienti. Con la stessa mansione passa poi a Creberg Sim, nel 2006 a AZ Investimento Gruppo Azimut e, infine, nel 2011 a Banca Popolare di Puglia e Basilicata. Oggi nel team del district manager Antonio Pirozzi.

 

Laudati, avellinese classe 1968, inzia il suo percorso professionale come group manager di Bn Finrete, maturando successivamente esperienza in Fineco e Banca Popolare di Puglia e Basilicata. Nel 2014 passa a Barclays, poi a Credem, dove ha svolto il ruolo di promotore finanziario. Oggi nel team district guidato dal manager Enzo Bove.

 

“A riprova della bontà di valori quali attenzione, ascolto e innovazione che guidano il nostro lavoro, abbiamo riscontrato un moltiplicarsi di contatti da parte di consulenti finanziari senior e bancari interessati alla nostra realtà, accompagnati da un generale aumento dell’appeal della professione di consulente – afferma l’area manager Fernando Valletta –. Fra le numerose novità che accompagnano la crescita di Banca Widiba sul territorio, come la recente operazione di restyling che ha coinvolto gli uffici finanziari, segnaliamo che partirà a breve anche una nuova iniziativa indirizzata alle giovani leve, con l’obiettivo di favorire il ricambio generazionale, ormai necessità di tutte le reti di consulenza”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.