Consulenza finanziaria indipendente: ecco come sta cambiando

Cambia il mercato, ma cambia anche il profilo della clientela. L’analisi di Nafop e le prospettive del settore
17/09/2021 | Max Malandra

“Il nuovo mondo della consulenza finanziaria indipendente” è il titolo della conferenza organizzata da Nafop al Salone del Risparmio 2021. Un modo per fare il punto sulle novità e sulla situazione del settore. L’Albo nel frattempo si è arricchito di due nuove funzioni, relative ai consulenti autonomi e alle società di consulenza.

“I consulenti indipendenti possono variare il piano di consulenza insieme al cliente e personalizzare il servizio senza dover chiedere l’approvazione di nessuno, visto che operano nel contesto di prestazione d’opera intellettuale accompagnando il cliente secondo le sue esigenze e senza condizionamenti - spiega Luca Mainò - Essere autonomi ed essere remunerati solo dal cliente per lavoro fatto: per quello siamo identificati come fee only”. Del resto, ormai, la consulenza finanziaria non è più considerata la “cenerentola” del mercato: ormai i risparmiatori sanno cosa sia e quali sono le sue caratteristiche peculiari.

“Il cliente che arriva a chiedere informazioni e a richiedere i nostri servizi è diverso da qualche anno fa – mettono in chiaro da Nafop - In precedenza veniva chi, a torto o a ragione, giudicava di essere rimasto scottato da precedenti operatori che lo seguivano. Inoltre era mediamente ricco e anziano, quindi con obiettivi di rendimento ma senza necessità di pianificazione. Oggi invece sono clienti giovani sui 30 anni, con patrimoni ridotti, ma preparati e con esigenze specifiche. Per tutti chiaramente la ricerca è quella della performance, ma ora i clienti, vista l’età, sono interessati anche a parte assicurativa e pensionistica, quindi di lungo termine”.

Un dato uscito dalla conferenza è che gli “anziani” sono quelli che hanno il patrimonio, ma ascoltano comunque i suggerimenti di figli e familiari più giovani, che diventano quindi gli interlocutori dei consulenti e delle società di consulenza Cliente si presenta x situazione finanziaria, ma il check up è su tutta la situazione patrimoniale e si ragiona su obiettivi da raggiungere Intermediari stanno creando strumenti x consulenti, ad es piattaforme bancarie che creano cc x clienti facilitando lavoro di consulenza agli indipendenti, oppure classi di fondi e sicav simili a quelle per istituzionali

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.