Il consulente è come un bravo maestro di sci

“Basta dare ascolto alla paura: devi solo scegliere un bravo insegnante”. Così scrive su LinkedIn Alessio Gabrielli, group manager di Banca Fideuram Intesa San Paolo Private Banking
17/11/2022 | Daniele Riosa

“Hai mai provato a sciare?”. Parte da questa domanda la riflessione fatta da Alessio Gabrielli, group manager di Banca Fideuram Intesa San Paolo Private Banking, sulla sua pagina LinkedIn.

“Io - scrive Gabrielli - sono nato e cresciuto in un Paese di mare, in famiglia non c’era nessun appassionato, per cui mi sono avvicinato alla montagna solo da grande. Non so neppure io il perché, ma ero davvero motivato e convinto che scorrazzare su e giù, da una valle all’altra, sarebbe stato bellissimo. Una delle cose per me più difficili, oltre a dover indossare una miriade di indumenti e degli scarponi durissimi e pesanti, è stato lasciarmi andare. Il maestro mi spiegò che la parte emozionale del nostro cervello attiva la paura, la ragione e la conoscenza che ci fa mettere le gambe ed il sedere all’indietro, cioè a monte, invece la ragione e la conoscenza affermano l’esatto contrario, busto e gambe in avanti! Mentre mi avventuravo intirizzito sulle prime piste, lui mi seguiva ripetendo continuamente ‘lasciati andare! lasciati andare!’…. Beh, alla fine ho imparato (più o meno, sulle nere faccio ancora una gran fatica!) ed è proprio come immaginavo: sciare è bellissimo, ti permette di vedere posti meravigliosi e, diciamocelo, anche di mangiare bene e a volontà senza sentirti in colpa Insomma, se non avessi tentato, mi sarei perso davvero tanto!”.

“In finanza - conclude il group manager di Banca Fideuram Intesa San Paolo Private Banking - è lo stesso, sai? Basta lasciare i soldi in conto corrente allo 0% o tolte le spese, anche meno basta tenere investimenti in perdita, su cui da anni la tua banca ti ripete ‘recupereranno!’, basta dare ascolto alla paura: devi solo scegliere un bravo maestro e… lasciarti andare!”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.