Banca Mediolanum conferma il trend positivo

Anche a luglio la raccolta è positiva. Ma l'a.d. Massimo Doris alza il velo sulle IPO e sui premi assicurativi. Due iniziative strategiche che iniziano a dare risultati importanti.
07/08/2019 | Francesco D'Arco

La raccolta netta complessiva del Gruppo Banca Mediolanum, nel mese di luglio, è pari a 268 milioni. Un risultato che porta il bilancio dall’inizio dell’anno a quota 2,3 miliardi, in linea rispetto ai 2,4 miliardi registrati nello stesso periodo del 2018. A spingere i flussi sono sempre gli strumenti del risparmio gestito che hanno chiuso il mese di luglio con una raccolta netta pari a 302 milioni portando così il bilancio da inizio anno a quota 1,7 miliardi. 

 

“Dopo aver registrato pochi giorni fa gli ottimi risultati del primo semestre, anche la raccolta di luglio conferma l’andamento decisamente positivo di questo periodo” ha commentato Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum che ricorda anche i numeri relativi al solo mercato italiano: +245 milioni di raccolta netta a luglio che portano a 1,9 miliardi i flussi di tutto il 2019 (contro i 2,05 miliardi del 2018). 

 

“Si tratta di risultati che assumono ancora più significato in un mese in cui anche le altre iniziative strategiche su cui stiamo puntando continuano a riscuotere un grande successo” spiega Doris facendo esplicito riferimento alla “quotazione di Iervolino Entertainment, seconda IPO di Banca Mediolanum in qualità di NOMAD e Financial Advisor”. 

 

Da segnalare, infine, la crescita dei premi assicurativi delle polizze protezione e i crediti alla clientela, con l’erogazione dei mutui che “nel solo mese di luglio raggiunge per la prima volta la cifra record di 173 milioni di euro, il 58% in più della media mensile del primo semestre 2019”. E conclude l’AD: “Mi aspetto che dopo la pausa estiva i volumi proseguano ed accelerino come di consueto nella seconda parte dell’anno” conlcude l’a.d. di Banca Mediolanum.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.