IWBank PI, ecco perché non deve cambiare

La banca del gruppo UBI ha approvato la semestrale e nelle dichiarazioni del presidente Cuomo emergono i motivi per non snaturare il modello di business “diversificato, ecelttico e resiliente”
06/08/2020 | Greta Bisello

IWBank Private Investments, la Banca del Gruppo UBI Banca specializzata negli investimenti di individui e famiglie, chiude il primo semestre 2020 con un utile netto positivo pari a 8 milioni di euro con una crescita del 56,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le masse totali arrivano a 12,3 miliardi di euro di cui 9,9 miliardi fanno capo ai consulenti finanziari del gruppo.

 

Dall'approvazione della relazione finanziaria semestrale emerge il quadro di un modello di business solido in cui la dimensione della consulenza finanziaria (una raccolta netta positiva per 301 milioni di euro nel primo semestre secondo quanto riporta Assoreti) si associa a quella del trading online. Quest'ultima attività ha fatto registrare un’operatività in espansione del 38% rispetto allo stesso periodo del 2019 e la conferma della posizione di leadership della Banca relativamente ai volumi negoziati sul mercato MTA conto terzi, con una quota di mercato pari all’8,96% (dati Assosim al 30.06.2020). 

 

I primi sei mesi dell'anno hanno rappresentato anche l'occasione per accrescere il presidio territoriale della rete con l'ingresso di 34 nuovi professionisti con un elevato standing (al 30 giugno 2020 la rete risultava composta da 716 consulenti finanziari, per un portafoglio medio pari a circa 13,9 milioni di euro).

 

La digitalizzazione ha rappresentato un'altra importante carta da giocare nei mesi pià difficili del lockdown. L eoperazioni digitali sono cresicute del 40%, portando un impatto positivo a livello di servizio, capacità competitiva ed efficacia commerciale della rete. All’inizio dell’anno è stata ufficialmente lanciata IWProAdvice, una piattaforma tecnologica all’avanguardia che dà accesso a un nuovo modello di servizio, consentendo ai professionisti di IWBank di allargare il proprio raggio di azione agli ambiti extra-finanziari del patrimonio del cliente, quali proprietà immobiliari e gestione dei passaggi successori.

 

Il presidente di IWBank PI Andrea Cuomo (nella foto) ha commentato così: “Approdati a una fase, che mi auguro prosegua, di reflusso della pandemia, mi sento di confermare una consapevolezza che già mi apparteneva, e cioè che IWBank dispone di un modello di business diversificato, eclettico e resiliente, in cui a una tra le più evolute piattaforme di trading si affianca una Rete di Consulenti Finanziari in forte crescita quantitativa e qualitativa, guidata da un team manageriale altamente professionale e con un forte senso di appartenenza, fattori che ci hanno permesso di affrontare con forza gli improvvisi cambiamenti di scenario che hanno contraddistinto il semestre”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.