Banca Generali: reclutamenti a quota 26 nel 2021

Per l’anno in corso la società conta di tornare ad alzare il livello degli inserimenti oltre le 100-120 unità come nel triennio 2017-2019
15/02/2021 | Redazione Advisor

Banca Generali apre il 2021 del reclutamento con una partenza sprint. Nel solo mese di gennaio, la rete guidata dal vice direttore generale Marco Bernardi ha accolto tra le proprie fila ben 20 nuovi consulenti selezionati tra figure di esperienza e professionalità provenienti sia dal mondo delle reti che da quello bancario.

Oltre a questi, la Banca private ha inserito anche 6 consulenti “junior” che vanno a rinforzare il programma pensato per allargare il mondo della consulenza anche ai giovani talenti che sempre più spesso faticano ad accedere all’industria della consulenza. Nell’idea della Banca, il mix di consulenti più esperti ed altri più anziani può dare ai primi la possibilità dio accrescere le conoscenze professionali e gestionali tipiche della professione e consentire ai secondi di avere un confronto non solo sugli aspetti di innovazione tecnologica ma anche sulle nuove tendenze in corso sul mercato.

Questa mossa tattica che consente a Banca Generali Private di portare l’età media dei neo inseriti del 2021 a soli 44 anni, contro una media del settore che, come conferma l’albo dei consulenti, si attesta a 53 anni. Per l’anno in corso la società conta di tornare ad alzare il livello degli inserimenti oltre le 100-120 unità come nel triennio 2017-2019.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.