Foti (Fineco): guardiamo con ottimismo alle sfide del 2022

Il dato di raccolta del mese di dicembre è il più elevato dell'anno. Testimonianza - come sottolinea l'a.d. - dell'efficacia del modello di business della banca e dei consulenti che...
10/01/2022 | Marcella Persola

Il dato di raccolta più elevato è quello realizzato da Fineco nel mese di dicembre. Così come evidenzia una nota del gruppo la banca rete ha generato nell'ultimo mese del 2021 una raccolta di 1,4 miliardi di euro con un asset mix di grande qualità. La componente gestita raggiunge infatti 833,6 milioni (+5% rispetto ai 791,1 milioni dello stesso periodo di dicembre 2020), mentre la raccolta diretta si attesta a 635 milioni, evidenziando una contrazione di oltre il 10% rispetto ai 706 milioni di dicembre 2020.

 

La componente amministrata è negativa per 64 milioni rispetto agli 85,6 milioni di un anno fa. Da inizio anno, la raccolta netta ha raggiunto i 10,7 miliardi (+15% rispetto ai 9,3 miliardi del 2020) con la componente gestita a 7,3 miliardi (+70% da 4,3 miliardi di un anno fa).

Da segnalare inoltre la raccolta istituzionale record di FAM, pari a 1,1 miliardi nel mese, che rappresenta - come evidenzia la nota di gruppo - un effetto dell’accelerazione in atto del processo di crescita della società, che consente una più completa internalizzazione della catena del valore.

Entrando nel dettaglio della società di gestione emerge che FAM - Fineco Asset Management nel mese di dicembre ha registrato 336 milioni di raccolta retail, con un forte interesse della clientela in particolare per la famiglia dei FAM Target. Al 31 dicembre 2021 FAM gestiva masse per 24,8 miliardi di cui 15,1 miliardi nella componente retail (+44%) e 9,7 miliardi in quella istituzionale (+67%).

 

A livello di masse invece il patrimonio totale si è attestato a 107,9 miliardi, con una crescita del 18% rispetto a dicembre 2020. In particolare, le masse del private banking si attestano a 48,8 miliardi, con una crescita del 26% rispetto a 38,6 miliardi di dicembre 2020. I Guided Products & Services registrano 764 milioni di raccolta a dicembre, portando la raccolta da inizio anno a 6,8 miliardi (+61%). L’incidenza rispetto al totale AuM è salita al 76% rispetto al 74% di un anno fa.

 

Per Alessandro Foti (nella foto) amministratore delegato e direttore generale di Fineco: “Fineco chiude il 2021 con dati di raccolta estremamente robusti che confermano la tendenza di forte crescita evidenziata durante tutto l’anno. La costante accelerazione della raccolta gestita conferma l’efficacia del modello di business della banca e la capacità dei nostri consulenti di accompagnare i clienti nelle loro scelte di investimento. A questo si aggiunge l’efficienza di FAM nel completare in anticipo il proprio piano di sviluppo, che ha permesso all’intero gruppo di essere correttamente posizionato per cogliere le opportunità che si apriranno sin dalla prima fase dell’anno. Tutto questo ci permette di guardare con ottimismo alle sfide del 2022”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.