Banca Mediolanum, utile a 237,9 mln. E la rete si avvicina a quota 6.000

Archiviato il primo semestre 2022 con un margine operativo pari a 307 milioni di euro e una raccolta netta totale pari a 4,34 miliardi.
03/08/2022 | Francesco D'Arco

Banca Mediolanum archivia il primo semestre 2022 con un margine operativo pari a 307 milioni di euro, un dato in crescita del 25% rispetto ai 245 milioni registrati nello stesso periodo del 2021. Un risultato che però non permette di chiudere i primi sei mesi dell’anno con un utile in crescita rispetto al 2021.

 

Secondo quanto comunicato dalla società guidata da Massimo Doris, infatti, l’utile netto positivo per 237,9 milioni di euro al 30 giugno 2022 risulta in contrazione rispetti ai 268,7 milioni del primo semestre dell’anno scorso, “unicamente a causa del titolo Nexi detenuto in portafoglio valutato al fair value”, si legge nella nota. 

 

Crescono invece anno su anno le Commissioni Ricorrenti, che si attestano a 734,7 milioni di euro (+5%), e il Margine da Interessi, pari a 163,8 milioni (+26% rispetto ai 129,9 milioni di fine giugno 2021). 

 

Per quanto riguarda, invece, i risultati commerciali, i volumi ammontano, al 30 giugno 2022, a 6,34 miliardi, in calo rispetto ai 6,65 miliardi dello scorso anno. La raccolta netta totale è positiva per 4,34 miliardi, mentre quella netta gestita ha raggiungo 3,12 miliardi (contro i 3,30 di fine giugno 2021). Rimangono in linea con l’anno scoro i crediti erogati, che ammontano nel primo semestre 2021 a 1,91 miliardi, mentre crescono i premi assicurativi delle Polizze Protezione che raggiungono quota 87,5 milioni, +14% rispetto all’anno scorso. Se si considera il dato anche di luglio la raccolta netta raggiunge i 5,1 miliardi (contro i 5,5 dei primi 7 mesi del 2021), quella gestita arriva a 3,5 miliardi (contro i 3,9 del 2021) e le polizze protezione arrivano a 104 miliardi (contro i 93 del 2021).

 

Da segnalare infine che il numero dei Family Banker al 30 giugno 2022 è pari a 5.947 in aumento del 3% rispetto alla fine dello scorso anno, grazie ai consistenti inserimenti in organico sia in Italia sia in Spagna, mentre il totale dei clienti si attesta a 2.352.000, in aumento del 2% rispetto alla fine del 2021.

 

Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum ha così commentato i dati: “Molto significativo per il conto economico il contributo del margine da interessi, a testimonianza di un ottimo posizionamento del portafoglio impieghi, pronto a beneficiare del rialzo dei tassi. Sottolineo anche gli eccellenti flussi di raccolta netta gestita, totalmente azionaria, e quindi ancor più rilevante considerando le fasi avverse dei mercati. Il business del credito continua a progredire con un portafoglio di oltre quindici miliardi, di ottima qualità, ben diversificato ed equilibrato. In questo ambito è notevole anche il contributo di Prexta, la nostra realtà specializzata nel consumer credit. Prosegue bene l’acquisizione di clienti ma stavolta mi preme soprattutto segnalare l'aumento del numero dei Family Banker in crescita di 185 consulenti in soli 6 mesi, grazie all'inserimento di tanti nuovi professionisti per i quali Banca Mediolanum è sempre più attrattiva”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.