Reti resilienti, Banca Generali e Fineco in testa nel primo semestre

Forte di una rete di oltre 2.200 private banker la società guidata da Gian Maria Mossa spicca per il valore di patrimonio in gestione pro-capite più alto e un patrimonio totale che
25/08/2022 | Redazione Advisor

Le tensioni geopolitiche di inizio anno e i timori per le politiche monetarie dalle Banche Centrali hanno avuto un impatto sui mercati finanziari così come sul ciclo economico ma il settore delle banche-reti mostra una resilienza che supera la volatilità e l'incertezza a conferma della forte domanda. Dai dati Assoreti del semestre emerge un quadro di masse complessive in tenuta a 731,9 miliardi di euro, con un calo del solo 1,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Stessa cosa si evince anche per il patrimonio complessivo dei prodotti del risparmio gestito che si è attestato a 502,5 miliardi di euro, con un ridimensionamento del 4,4% meno significativo rispetto allo storno dei mercati. Basta guardare ai numeri della componente azionaria nel risparmio amministrato che ha visto scendere mediamente del 13,4% gli assets, mentre la liquidità nella ricerca di parcheggi dalla volatilità è salita temporaneamente nei mesi passati del 17,4%.

La Consulenza oltre le paure dei risparmiatori. A fronte di questi numeri e delle crescenti incertezze geopolitiche e congiunturali, la raccolta totale da inizio anno e il pro-capite gestito dai consulenti finanziari degli intermediari associati ad Assoreti sono continuate a crescere positivamente.

Un segnale forte che dimostra quanto in questo periodo di forte inflazione e preoccupazione sulla tenuta delle attività prodittive siano ancora più importanti qualità come professionalità e vicinanza per le sempre più numerose sfide in materia di risparmio e protezione patrimoniale che le famiglie italiane si trovano a dover affrontare. È il caso di realtà specializzate nei servizi finanziari come Banca Generali per la consulenza e il private banking o Fineco con le proprie soluzioni digitali che hanno saputo rispondere con particolare reattività alle esigenze della clientela.

Crescita del patrimonio e pro-capite oltre la media del settore per Banca Generali

Numeri alla mano guardando con la lente ai servizi di consulenza in questo contesto di prudenza emerge il modello di fiducia banker-cliente di Banca Generali. Forte di una rete di oltre 2.200 private banker la società guidata da Gian Maria Mossa spicca per il valore di patrimonio in gestione pro-capite più alto e un patrimonio totale che, come per Fineco, continua ad essere in crescita, in scia ad una raccolta che da gennaio supera i 3,6 miliardi. Un posizionamento forte che vede la Banca del Leone tra le prime 5 banche in Italia per patrimonio totale e sul podio del patrimonio gestito insieme a Fineco con cui condivide il passo spedito in questa prima parte dell’anno.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.