BNP Paribas, costruire oggi un futuro sostenibile

È ripartita la Life Banker Academy, innovativa formula di roadshow della rete di consulenti guidata da Ferdinando Rebecchi, con una serie di appuntamenti incentrati sugli investimenti SRI
26/09/2018 | Davide Mosca

Il termine sostenibilità occupa un ruolo sempre più importante nel panorama finanziario globale. L’azione congiunta di regolatori, operatori e risparmiatori ha determinato una crescita esponenziale dei prodotti di investimento SRI, così come dell’attenzione degli istituti bancari e delle case di gestione al rispetto di parametri sempre più stringenti in termini di responsabilità ambientale e sociale. Guardando al solo mondo dei fondi, i dati Morningstar certificano investimenti esponenziali in strumenti sostenibili. In Europa i flussi netti stimati nei primi sei mesi del 2018 sono stati di oltre 30 miliardi, in crescita rispetto ai 28 miliardi dei 6 mesi precedenti. Sale anche il patrimonio complessivo in gestione che è ora di quasi 560 miliardi.

 

Non solo l’asset management contribuisce a questa vera e propria rivoluzione. Molti sono, infatti, gli strumenti che investono in modo diretto e indiretto nella green economy e in iniziative di sviluppo sostenibile. Tra le realtà che si sono imposte nel settore, BNP Paribas occupa un posto di primaria importanza con un’expertise ultra-decennale, che ne ha fatto un punto di riferimento nel comparto, tanto da essere scelta come partner privilegiato dalla Banca Mondiale per il perfezionamento dell’offerta di green bond e obbligazioni per lo Sviluppo Sostenibile su scala globale.

 

La parola chiave scelta dal Gruppo BNP Paribas su questo tema è impegno: la sostenibilità è una responsabilità cruciale che il management ha assunto in prima persona e un percorso che sta producendo cambiamenti nel business, nell’organizzazione e nella governance. Un impegno a 360°, dunque, concretizzatosi in 155 miliardi di euro allocati in modo diretto in progetti che contribuiscono al raggiungimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Il Gruppo BNP Paribas ha inoltre annunciato la volontà di raddoppiare, da 7,5 a 15 miliardi di euro, i finanziamenti alle energie rinnovabili non sostenendo, per contro, le nuove centrali elettriche a carbone e l’estrazione di carbone termico nel mondo, così come altri metodi di produzione energetica particolarmente inquinanti.

 

Tornando allo specifico del risparmio gestito, il Gruppo si posiziona al primo posto in Europa con masse in gestione per 38,9 miliardi di euro, in testa anche per raccolta nel primo semestre 2018 con flussi positivi per 3,1 miliardi. Un coinvolgimento nello sviluppo dell’offerta e della diffusione della cultura della sostenibilità testimoniato dalla scelta operata da BNL - BNP Paribas Life Banker, rete di consulenza finanziaria del gruppo guidata da Ferdinando Rebecchi, di dedicare al tema una serie di incontri che copriranno l’intero territorio italiano. La Life Banker Academy, innovativa formula di roadshow ideata dalla banca, è ripartita infatti dal tema degli investimenti responsabili “nella convinzione – afferma Rebecchi – che operatori e investitori possano avere un ruolo attivo e determinante nell’accompagnare il nostro pianeta verso una crescita pulita.” Crescita che si traduce anche in sviluppo aziendale poiché l’offerta di prodotti sostenibili è sempre più forte da parte di tutte le tipologie di investitori, con il 45% dei clienti interessato a questa tipologia di strumenti.

 

Appuntamenti come la Life Banker Academy, che vede l’incontro di risparmiatori, manager delle società di gestione e consulenti, hanno lo scopo di contribuire ulteriormente all’informazione e formazione di tutti gli attori della catena del risparmio per raggiungere una modalità di creazione di valore più consapevole e sostenibile. “Cambiamenti climatici e cambiamenti sociali: il potere dell’investitore, come cambiare il nostro futuro” è il titolo degli eventi in corso di svolgimento. La Life Banker Academy sarà domani, 27 settembre, a Lecce per poi spostarsi il 2 ottobre a Salerno e il 3 ottobre a Milano. Il quarto ciclo di incontri, che si concentrerà sulle prospettive dei mercati finanziari e sul ruolo della consulenza, inizierà l’11 ottobre con la tappa di Cosenza per concludersi il 30 ottobre a Latina.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.