Banca Widiba: è un trend sempre più diffuso

Inoltre l'utilizzo di strumenti di protezione ha il vantaggio di liberare risorse detenute in conti correnti per impiegarle in investimenti di lungo periodo. Così sottolinea Provenza.
07/01/2021 | Marcella Persola

L'utilizzo di strumenti di protezione ha molti vantaggi tra i quali quello di liberare nuove risorse per l'impiego in investimenti di lungo termine. Questa la view di Luigi Provenza, Chief commercial officer investment & wealth management di Banca Widiba che racconta i progetti della banca sul tema della protezione. 

 

Come state affrontando il tema protezione e le esigenze dei clienti in tale ambito?

L’emergenza sanitaria ha sicuramente evidenziato una gap importante e ha confermato una trend in atto da qualche anno: i nostri clienti sento sempre di più la necessità di “protezione”. Con diffusione e penetrazione differenti in base all’età e in base alla patrimonializzazione, nei soggetti meno patrimonializzati riscontriamo una maggiore sensibilità verso il mantenimento del tenore di vita o la possibilità di avere accesso alle cure mediche mentre i millenials e i clienti a maggiore patrimonializzazione sono più attenti alla possibilità di perdere i risparmi accumulati.

 

Abbiamo la fortuna di avere un partner assicurativo come AXA tra i leader mondiali nel settore della protezione. Con loro stiamo costruendo e facendo evolvere la nostra offerta che già conta diversi prodotti di protezione. Gli ultimi due anni con AXA abbiamo lavorato tantissimo all’intera digitalizzazione dei processi di vendita. Una scelta strategica sicuramente lungimirante che ci ha permesso meglio di gestire questa particolare fase di mercato.

 

Diventerà quindi sempre più un focus per la rete?

 Da diversi anni con i nostri clienti affrontiamo temi di pianificazione finanziaria, che non può prescindere dalla protezione prima di tutto del capitale umano. Senza questo importante tassello è molto difficile, se non impossibile pianificare le altre fasi della pianificazione. Quindi non riteniamo si tratti solo di un momento passeggero ma riteniamo si possa pensare a un trend diffuso. L’utilizzo di strumenti di protezione avrebbe l’ulteriore vantaggio di liberare risorse attualmente detenute sui conti correnti dai clienti per eventi avversi futuri e impiegarle in investimenti di lungo periodo e massimizzare le performance del portafoglio. 

 

Come supporterete i vostri consulenti?

I progetti in questo ambito puntano a una migliore erogazione della consulenza sui prodotti di protezione, il efficientamento dei processi con un migliore experience sia del cliente che del consulente finanziario e l’introduzione di nuovi prodotti per la tutela della Salute.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.