I progetti e le ambizioni di Banca Widiba

La banca punta a diventare nel 2021 un hub di strumenti e servizi per la consulenza finanziaria
07/01/2021 | Redazione Advisor

Dopo aver chiuso il 2020 con risultati economici superiori alle aspettative, Banca Widiba punta nel 2021 a diventare un hub di strumenti e servizi dedicati alla consulenza finanziaria.

Con la Convention dal titolo “Siamo sempre Presente” la Banca guidata da Marco Marazia  ha voluto evidenziare come la consulenza nel 2021 diventerà ancora più centrale con il potenziamento dell’ecosistema a disposizione dei consulenti finanziari puntando soprattutto sull’ampliamento dell’offerta per la clientela Private e le aziende, per potere assolvere sempre meglio il ruolo sociale di educatori finanziari a supporto delle famiglie.

 

Lo sviluppo seguirà quattro direttrici: il potenziamento della piattaforma tecnologica, il rafforzamento della consulenza patrimoniale, le novità sul fronte previdenziale ed ESG e un’ulteriore personalizzazione di prodotti e servizi già disponibili.

 

“Puntiamo a fornire un servizio a 360° interpretando anche i bisogni inespressi del cliente relativi all’intera sfera del patrimonio personale e aziendale” ha commentato Nicola Viscanti (nella foto), responsabile della Rete di Widiba. “L’obiettivo è far diventare i nostri professionisti le figure di riferimento dei clienti, offrendo soluzioni complete e sofisticate che abbracciano anche i bisogni previdenziali, di protezione, di gestione del passaggio generazionale. In questo contesto sempre più complesso e con un’offerta consulenziale sempre più articolata, ogni consulente avrà l’opportunità di specializzarsi sempre più in ambiti specifici mettendo poi al servizio del team il suo contributo. Ciò genererà un circuito virtuoso che ci permetterà di innalzare gli standard qualitativi del servizio offerto”.

 

“Sul mercato del reclutamento” ha proseguito Viscanti “ricerchiamo professionisti orientati al miglioramento continuo delle competenze specialistiche (hard skill) ma anche delle competenze trasversali (soft skill). Indirizziamo le nostre azioni d’ingaggio verso i consulenti senior e Private Banker in considerazione dei profondi mutamenti che attraversano il settore bancario tradizionale. Ma non tralasceremo il target dei consulenti junior, per favorire un ricambio generazionale e un progressivo passaggio di testimone intergenerazionale. Le parole chiave che caratterizzeranno la selezione e la squadra saranno “competenze e coach finanziari”. L’attenzione al tema dell’educazione finanziaria continuerà infatti a essere forte da parte di tutti i consulenti che nel ruolo di coach dovranno essere portatori di cultura finanziaria. Così come continueremo a promuovere e a valorizzare il ruolo delle donne, da sempre in linea con questa visione, nel mondo della consulenza finanziaria, grazie a progetti dedicati come WoW – Women of Widiba”  ha concluso Viscanti.

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.