Consulenti finanziari: la formazione diventa più "semplice"

La Consob ha apportato delle modifiche al Regolamento Intermediari in vigore dal prossimo 31 marzo, si intraprende la strada della maggiore flessibilità
12/03/2021 | Greta Bisello

Formazione e aggiornamento professionale sì ma sempre più "semplice". Questo il senso delle modifiche al Regolamento Intermediari approvate dalla Consob e in vigore dal prossimo 31 marzo.

Nella nota diramata dalla Commissione si legge che: "A partire da aprile saranno gli intermediari a valutare come impostare i processi organizzativi interni più idonei ad assicurare formazione e aggiornamento professionale di qualità per i propri dipendenti. Restano fermi tutti i presidi in materia di conoscenza e competenza del personale previsti dalla normativa europea Mifid2, volti ad assicurare la tutela della clientela in materia di trasparenza delle informazioni".

 

Consob specifica inoltre che "in base al nuovo quadro regolamentare, la valutazione delle modalità di formazione e aggiornamento professionale dei soggetti impegnati nella consulenza finanziaria viene affidata agli stessi intermediari e non più ad una disciplina prescrittiva di dettaglio". Con ciò Consob intende consentire una maggiore flessibilità dei presidi organizzativi di ciascun intermediario in base al principio di proporzionalità.

Infine, sono state precisate le regole sulle modalità di aggiornamento professionale dei consulenti finanziari autonomi e rimangono alcune prescrizioni per la consulenza sui prodotti di investimento assicurativi.

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.