Addio Ennio, l’uomo che inventò il futuro!

Si è spento questa notte un uomo che ha segnato la storia del mondo bancario nazionale. E non solo. Alla famiglia l'affetto del team di OFC.
24/11/2021 | Francesco D'Arco

Oggi la finanza italiana dice addio ad un protagonista indiscusso della sua storia. Ad un imprenditore, ad un manager che ha segnato in maniera indelebile il mondo della consulenza finanziaria, il mondo delle banche e della finanza del nostro Paese. Ennio Doris si è spento questa notte, 24 novembre 2021, alle ore due e dodici minuti, all’età di 81 anni. A dare il triste annuncio la moglie Lina Tombolato, sempre al fianco di Ennio Doris e sempre protagonista di ogni suo successo, e i figli Sara e Massimo, che già da anni sono protagonisti del mondo Mediolanum.

 

Ho avuto l’onore di intervistarlo e di confrontarmi con Ennio Doris in diverse occasioni e tanti sono i pensieri che mi accompagnano ripensando a quelle conversazioni. Ennio Doris è stato un indiscusso leader nell’ambito della finanza, della comunicazione e dell’innovazione. Già all’inizio degli anni Ottanta capì, con grande anticipo, che nel settore del risparmio serviva un “punto di riferimento” per le famiglie italiane al punto da fondare, nel 1982 Programma Italia, una rete di “consulenti globali”. Così lì chiamò introducendo con decenni di anticipo un concetto di consulenza che oggi diamo tutti per scontato.

 

Sempre dimostrando di avere una visione del futuro superiore alla media Ennio Doris nei primi anni novanta inizia a parlare anche in Italia di una banca senza sportelli e scommette sulla scomparsa delle filiali così come le conoscevamo allora: “faranno la fine delle cabine telefoniche” afferma. Ma sa benissimo che il centro di ogni progetto vincente è la “presenza umana”. Da questa intuizione parte la trasformazione di Programma Italia in Banca Mediolanum, avvenuta nel 1997. Una banca che inizia veramente a entrare nelle case dei clienti con il teletext, una sorta di primordiale web che attraverso il televisore di casa permetteva alle famiglie di trovare informazioni senza muoversi, in assenza dell’ormai scontato mondo digitale. 

 

Potremmo trovare tantissime altre innovazioni nate dalle intuizioni di Ennio Doris, ma lasciamo ai pochi che non ne conoscono bene la storia il compito di scoprire le numerose altre iniziative che hanno caratterizzato la vita professionale del patron di Banca Mediolanum (qui una rapida biografia). Personalmente ritengo che mancherà al mondo della finanza e dei media un uomo che sapeva ascoltare, comunicare e stimolare con le sue risposte e le sue competenze, chi aveva di fronte

 

Ennio Doris lascia molto in eredità a questo settore. Un'eredità che dovrà essere raccolta con cura da tutti, non solo da Banca Mediolanum. Nel nostro ruolo di giornalisti siamo chiamati a raccontare i fatti, esprimere opinioni ma a mantenere anche il giusto distacco da persone e aziende. Oggi però mi permetto di trasgredire a questo compito e, nel trasmettere il cordoglio di tutto il Team di Open Financial Communication alla famiglia Doris e a tutti i Family Banker, i dipendenti e i collaboratori di Banca Mediolanum, e parafrasando l’ultimo regalo che ha lasciato al mondo della finanza (il cortometraggio firmato da Ferzan Ozpetek) ricordo con stima e affetto “l’uomo che inventò il futuro!” .

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.