Serve un nuovo banker per gestire le famiglie HNWI

Where Generations Meet, è questo il titolo della quinta edizione della Wealth Management Conference 2021. Tante le sfide da affrontare. In gioco la credibilità dell’industria.
18/12/2021 | Francesco D'Arco

Where Generations Meet, è questo il titolo della quinta edizione della Wealth Management Conference che si è svolta a Milano, nella cornice del Four Season Hotel, lo scorso 14 dicembre 2021. Anche quest’anno l’evento organizzato da ADVISOR PRIVATE, con il patrocinio di AIPB - Associazione Italiana Private Banking è stata un’occasione per fare un bilancio dell’anno che ci lasciamo alle spalle, ma anche per fornire una nuova fotografia della clientela italiana. Una fotografia che ha fatto emergere: tante novità inaspettate, tante sfide ancora da affrontare per gestire al meglio le famiglie private, tanti traguardi ancora da raggiungere.

 

Filo conduttore delle tavole rotonde del mattino e dei webinar del pomeriggio è stato, appunto, il tema generazionale: dal 2010, infatti, sono 7 le generazioni che convivono insieme nel nostro Pianeta e sono tutte portatrici di visioni del mondo profondamente diverse tra loro. Tanti, però, sono anche i punti di incontro. Ma l’aspetto più straordinario, e sul quale è importante riflettere, è il fatto che per la prima volta nella storia cinque generazioni di individui lavorano fianco a fianco con un gap di età di 50 anni tra i Senior, nati prima del 1945, e quelli più giovani (generazione Z nati dopo il 1995).

 

Il tutto con conseguenze inevitabili in ogni ambito sociale e lavorativo, e con effetti più o meno evidenti anche sul mondo del private banking. L’era del rapporto “uno a uno” è finita. Oggi il private banker è un consulente chiamato a gestire la “squadra famiglia” cercando di conquistare la fiducia di cinque generazioni. Da qui la convinzione che il wealth management sia il “luogo” dove le generazioni si incontrano. Come si può gestire questa situazione? E come deve cambiare il modello di business del private banking alla luce di queste evoluzioni? Sono queste le domande alle quali hanno risposto i relatori della Wealth Management Conference 2021 che potete rivedere on demand sul sito dedicato all'evento: https://openevents.it/mainstages/mainstage-wmc21/

 

Tanti i protagonisti dell'industria che hanno dato il loro contributo al dibattito: Antonella Massari (AIPB), Luca Giorgi (BlackRock), Fabiano Galli (AXA IM), Maurizio Zancanaro (Banca Cesare Ponti), Fabrizio Fornezza (Research Dogma), Alberto Lionello Martini (Banca Mediolanum), Matteo Astolfi (Capital Group), Berardo Stagliano (Wealins), Loris Mattea (Wealins), Alessio Bucco (Credem).

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.