CheBanca! risultati in netta crescita

L'esercizio si chiude con un utile netto in progresso del 26,5% e i ricavi in crescita del 9,8%. Sul fronte della raccolta il canale dei consulenti finanziari dimostra...
22/07/2022 | Redazione Advisor

Nonostante le turbolenze che hanno caratterizzato il mercato negli ultimi mesi, CheBanca! (nella foto il direttore generale Lorenzo Bassani) la banca dedicata ai risparmi e agli investimenti del gruppo Mediobanca, ha chiuso l’esercizio con risultati in crescita, sia dal punto di vista delle masse, ma anche sul fronte ricavi ed utile netto.

 

Ma andiamo per ordine. A livello di conto economico l’utile netto cresce a 61,6 milioni segnando una crescita del 26,5% rispetto ai 48,7 milioni del 30 giugno 2021. Anche i ricavi segnano un progresso del 9,8%, passando da 358 milioni ai 393 milioni del 30 giugno 2022. La crescita è stata sostenuta dalle commissioni che registrano un aumento del 22,3% (da 126,6 miloni a 154,8 milioni), con particolare riguardo alla quota di gestito (+25,7%) nella sua componente ricorrente (+30,1%). Il margine di interesse a sua volta cresce del 3,1% (da 229,3 milioni a 236,4). 

 

Il totale delle masse (Total Financial Assets,“TFA”) ha raggiunto invece i 33,9 miliardi, in crescita del 4,2% rispetto a giugno 2021, con un aumento delle componenti di AUM/AUA del 5,4% a 16,5 miliardi.

 

La raccolta netta (Net New Money, “NNM”) dei dodici mesi è pari a 2,8 miliardi con afflussi nel trimestre pari a 0,4 miliardi . La componente AUM/AUA raggiunge 2,2 miliardi nei dodici mesi (+8,5% a/a) e 0,6 miliardi nell’ultimo trimestre (raddoppiata rispetto a 0,3 miliardi del 3°trim. 21/22 ed in linea con 0,7 miliardi del 4°trim. 20/21).

 

La raccolta diretta, anche grazie alle promozioni effettuate sul conto deposito nel 1° e 3°trim 21/22, evidenzia una crescita nell’esercizio di 0,5 miliardi e una lieve diminuzione nell’ultimo trimestre -0,1 miliardi (0,2 miliardi 4°trim. 20/21 e 0,6 miliardi 3°trim. 21/22).

 

La crescita delle masse di raccolta indiretta vede un importante ed equilibrato apporto di entrambi i canali distributivi nei 12 mesi. Il Canale proprietario rappresenta il 55% della produzione con 1,2 miliardi di NNM sulla componente AUM/AUA. Le masse TFA facenti capo al canale proprietario sono pari a 26,5 miliardi rispetto ai 25,8 miliardi dello stesso periodo dell'anno scorso (+2,8%), di cui 11,4 miliardi in AUM/AUA.

 

Il Canale dei consulenti finanziari rappresenta il 45% della produzione con 1 miliardo di NNM sulla componente AUM/AUA. Le masse TFA facenti capo ai consulenti finanziari raggiungono i 7,4 miliardi (+9,4%) rispetto ai 6,8 miliardi dello stesso periodo dell'anno scorso, di cui 5,0mld in AUM/AUA (4,6 miliardi, +9,5% rispetto allo scorso anno).

 

Sul fronte della rete distributiva si segnala il continuo rafforzamento della stessa con 1.023 professionisti, (+72 a/a), e 207 punti vendita, (+2 a/a). La rete secondo quanto comunicato dal gruppo si conferma ai migliori livelli di mercato per produttività con 507 gestori premier (+5 nel trimestre; +21 a/a), raccolto nei 12mesi  AUM/AUA per €1,2 miliardi  e 516 consulenti finanziari (+9 nel trimestre; +51 a/a), raccolto nei 12 mesi AUM/AUA per €1,0 miliardo.

 

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.