Partner ESG

AXA IM rafforza le iniziative sul clima

La società amplia la sua politica di engagement e stewardship per il clima al fine di disinvestire dai ritardatari climatici
12/11/2021 | Redazione Advisor

AXA Investment Managers (AXA IM) rafforza il proprio impegno sul clima per accelerare il suo contributo alla transizione verso un mondo più sostenibile e a bassa intensità di carbonio. Attuerà inoltre una politica d'investimento più rigorosa per il settore oil and gas, con nuove esclusioni per mitigare gli impatti negativi del settore sull'ambiente. Particolare enfasi sarà posta sulla canalizzazione consapevole dei capitali verso soluzioni climatiche che favoriscano la transizione verso strategie più sostenibili e guidino l'impegno a diventare un investitore e un'impresa a impatto zero entro il 2050.

 

"Dobbiamo fare tutti la nostra parte nella transizione verso un mondo a basse emissioni di carbonio e siamo orgogliosi di annunciare questi aggiornamenti ai nostri impegni sul clima durante il World Climate Summit, l'Investment COP. Come gestori attivi, il modo in cui agiamo in base alle nostre convinzioni e allochiamo il capitale ha il potere di influenzare il comportamento delle società in cui investiamo. Il nostro dovere fiduciario non si limita a fornire rendimenti ai nostri clienti, ma riguarda anche l'investimento responsabile e la promozione dell'azione per il clima, ed è così che AXA IM fa la sua parte. Nelle nostre decisioni d'investimento, nei prodotti che offriamo, nel modo in cui ci impegniamo e votiamo, e nel modo in cui gestiamo la nostra attività - agiamo per bilanciare i rendimenti con la sostenibilità a lungo termine del mondo in cui viviamo", ha dichiarato Marco Morelli, presidente esecutivo di AXA IM.

 

“Crediamo fondamentalmente di dover destinare più capitali alle soluzioni climatiche e agli asset allineati al Net Zero e di continuare a finanziare le aziende che davvero si concentrano sulla transizione. L'engagement e il dialogo aperto con le aziende e i clienti sono cruciali per capire e influenzare le traiettorie net zero. Inoltre, se non vediamo progressi e un forte impegno da parte delle aziende, dobbiamo essere coraggiosi e audaci nelle nostre decisioni di investimento ed essere pronti a disinvestire. La strada verso lo Net Zero è tutta una questione di transizione. Dobbiamo dare alle aziende il tempo di adattarsi, ma dobbiamo anche adottare un approccio senza compromessi con le società che non prendono sul serio il cambiamento climatico”, ha aggiunto Morelli.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.