Nuova normativa PRIIPs, serve più tempo

Efama e diverse altre associazioni del settore finanziario chiedono tempistiche di attuazione più lunghe per implementare le nuove regole
10/09/2021 | Paola Sacerdote

Efama, insieme a diverse altre associazioni del settore finanziario, hanno espresso la loro preoccupazione sulle modifiche pianificate al framework dei Packaged Retail and Insurance-based Investment Products (PRIIPs) nella risposta a una consultazione condotta dalla Commissione europea su questo tema.

 

Efama spiega infatti in una nota che l’imprevisto ritardo nell'adozione della revisione delle norme tecniche di regolamentazione (RTS) dei PRIIPs riduce il periodo di attuazione per l'industria di oltre due mesi, lasciando ai produttori e ai distributori di PRIIPs un periodo di tempo troppo breve, invece del lasso di tempo previsto inizialmente di 12 mesi, per implementare le nuove regole.

 

Il periodo di attuazione attualmente proposto è troppo breve, soprattutto per le nuove regole che riguardano la comunicazione con investitori e potenziali investitori. Come si legge ancora nella nota diffusa da Efama, “sarà importante, se vogliamo ottenere i risultati desiderati di una migliore fiducia e comprensione tra investitori e potenziali investitori, garantire che i produttori abbiano il tempo sufficiente per adattarsi a questi cambiamenti. Ciò eviterà loro la necessità di apportare modifiche successive, che creerebbero solo più confusione e andrebbero a discapito dei consumatori e dell'economia europea in generale”.

 

Qualsiasi modifica agli RTS dei PRIIPs richiede sforzi di implementazione significativi che coinvolgono numerosi dipartimenti e competenze per interpretare i nuovi requisiti, raccogliere nuovi dati, effettuare calcoli attuariali e finanziari, pianificare e apportare modifiche adeguate al software e ad altri sistemi IT, ridisegnare i modelli, per testare i calcoli e il design, per valutare dal punto di vista legale descrizioni e dati, per eventualmente tradurli in diverse lingue, per redigere nuovi documenti e adattare la formazione per i distributori, a cui vanno aggiunti gli sviluppi digitali oltre il PRIIPs KID al fine di implementare i nuovi requisiti di divulgazione del sito web, e non solo.

 

Pertanto, conclude la nota, per garantire un'attuazione ordinata, le associazioni del settore finanziario hanno chiesto un periodo di attuazione di 12 mesi a partire dall'adozione delle norme tecniche di regolamentazione da parte del Collegio dei Commissari, poiché questo è il tempo minimo necessario per tutti i prodotti e tutti i partecipanti al mercato. Sarà cruciale stabilire una data di applicazione ragionevole e sincronizzata sia per gli emendamenti di livello 1 che di livello 2.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.