avatar

10/09/2020

EFG Bank si rafforza con l’ingresso di Giuseppe Avignone

di Redazione AdvisorPrivate

Highlights
  • Sarà il responsabile delle gestioni patrimoniali della succursale italiana
La News

Nell’ambito del piano di rafforzamento del proprio business onshore in Italia, EFG Bank (Luxembourg) succursale italiana annuncia l’ingresso di Giuseppe Avignone in qualità di Responsabile delle gestioni patrimoniali, con effetto dal 1° settembre 2020. Giuseppe Avignone, proveniente dal Gruppo Unicredit, riporta a Giorgio Girelli, managing director della banca in Italia.

Nel suo ruolo, Giuseppe Avignone avrà il compito di sviluppare l’attività di gestione patrimoniale in Italia interagendo direttamente con i colleghi di tutto il mondo e beneficiando dell’esperienza consolidata di EFG nei settori del private banking e dell’asset management a livello internazionale.

Dopo le iniziali esperienze nel Gruppo Banca Sella ed in Agenzia Europea di Investimenti, nel 2004 Giuseppe Avignone (45 anni) entra nel gruppo Unicredit, dapprima in Pioneer Investments e in seguito in Unicredit Spa – Investment Division, dove svolge l’attività di portfolio manager. Con la creazione di Cordusio SIM per la gestione della clientela HNW del Gruppo Unicredit, nel 2017 diviene responsabile del team Portfolio Management.

Giorgio Girelli, managing director di EFG Bank (Luxembourg) Succursale italiana, commenta: “L’ingresso di Giuseppe Avignone nella nostra squadra è un chiaro segno della volontà di EFG di espandersi in Italia. Sono convinto che, con la sua profonda conoscenza del mercato, Giuseppe darà un significativo contributo alla crescita e allo sviluppo delle nostre attività in Italia che è una regione chiave per il gruppo. Intendiamo quindi proseguire nella costruzione della nostra piattaforma sul mercato italiano onshore per catturare le molte opportunità che questo offre e miriamo a triplicare il numero dei banker rispetto alla decina attuale puntando su profili professionali senior e con un buon radicamento nei territori in cui operano”.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

PENSATI PER TE:

ISCRIVITI

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: