avatar

06/02/2019

Il private di Intesa chiude il 2018 con 1,8 mld di proventi netti

di Redazione Advisor

Highlights
  • Il quarto trimestre dell'anno si è chiuso con proventi operativi netti per 465 milioni, in crescita dello 0,9% rispetto a 461 milioni del terzo trimestre.
La News

La Divisione Private Banking del gruppo Intesa Sanpaolo ha chiuso il quarto trimestre 2018 con proventi operativi netti per 465 milioni, in crescita dello 0,9% rispetto a 461 milioni del terzo trimestre 2018. Trimestre su trimestre sono aumentati anche i costi operativi arrivati 169 milioni, +13,8% rispetto a 148 milioni del terzo trimestre 2018. Mentre il risultato della gestione operativa è stato di 296 milioni, -5,3% rispetto a 313 milioni del terzo trimestre 2018. Alla fine dell’ultimo trimestre del 2018 il risultato netto è stato pari a 179 milioni, -14,6% rispetto a 209 milioni del terzo trimestre 2018. 

 

Complessivamente l’anno, per la Divisione Private Banking (che comprende Fideuram e le sue controllate Fideuram Investimenti, Intesa Sanpaolo Private Banking, SIREF Fiduciaria, Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) e Banque Morval - che si sono fuse a inizio 2019 costituendo Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) Morval - e Fideuram Asset Management Ireland), si è chiuso con: proventi operativi netti per 1.878 milioni, -2,5% rispetto a 1.927 milioni del 2017, pari a circa l’ 11% dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (11% anche nel 2017); costi operativi per 597 milioni, +1,9% rispetto a 586 milioni del 2017; un risultato della gestione operativa di 1.281 milioni, -4,5% rispetto a 1.341 milioni del 2017; un risultato netto pari a 849 milioni, -4,5% rispetto a 889 milioni del 2017.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

PENSATI PER TE:

ISCRIVITI

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: