avatar

28/10/2020

Banca Finint riorganizza la struttura societaria

di Redazione AdvisorPrivate

Highlights
  • Realizzata la fusione per incorporazione delle società Securitisation Services, FISG e Finint Corporate Advisors nella capogruppo Banca Finint Spa
La News

Banca Finint, una tra le più attive investment bank operanti nel mercato italiano della finanza strutturata, del corporate & investment banking e dell’asset management, compie un ulteriore passo nel percorso di evoluzione, con la definizione di un nuovo assetto societario che consentirà al Gruppo di semplificare la struttura societaria per continuare il percorso di crescita intrapreso negli anni, sviluppando sinergie per accrescere efficienza e competitività in un contesto di profonda evoluzione del sistema bancario.

Il nuovo assetto societario, diventato operativo da oggi, vede una semplificazione della struttura partecipativa del Gruppo con la fusione per incorporazione nella società capogruppo Banca Finint S.p.A. di tre società interamente controllate: Securitisation Services Spa, leader di mercato nella gestione e nel monitoraggio di operazioni di cartolarizzazione, covered bond e finanza strutturata, Finint Corporate Advisors Srl, partner privilegiato di imprese di piccola e media dimensione, di grandi gruppi industriali e di investitori istituzionali per svolgere l’attività di consulenza in operazioni di finanza straordinaria e FISG Srl, leader di mercato nella realizzazione di operazioni di finanza strutturata.

Per effetto dell’operazione di fusione, le partecipazioni attualmente detenute da Securitisation Services Spa passeranno sotto il diretto controllo della Banca. La fusione non riguarderà invece Finint Investments SGR, la società di gestione del risparmio, nella quale la capogruppo manterrà la partecipazione diretta. Il nuovo assetto permetterà un consolidamento del marchio Banca Finint sul mercato, favorendo l’implementazione di una strategia commerciale condivisa e l’ampliamento della gamma dei servizi offerti in particolare nei settori come la cartolarizzazione ed i minibond, dove il Gruppo è sempre stato pioniere.

In un contesto di mercato in cui il settore bancario sta vivendo una profonda evoluzione, il nuovo assetto di Banca Finint consentirà di migliorare la redditività della banca grazie al supporto di aree di business oramai consolidate assicurando anche per il futuro la solidità patrimoniale del Gruppo.

“La riorganizzazione dell’assetto societario di Banca Finint è frutto di un grande lavoro di squadra e dà vita ad una nuova fase del nostro Gruppo – ha commentato Enrico Marchi, presidente di Banca Finint - L’operazione si inserisce in un contesto di profonda evoluzione del sistema bancario che rende sempre più necessaria l’individuazione di modelli di business che consentano di competere e operare nel medio-lungo periodo in modo sempre più efficiente ed efficace. Grazie alla fusione e ad una struttura societaria più snella Banca Finint sarà in grado di esprimere in modo più efficiente e più coordinato tutte le potenzialità di un gruppo bancario che sta riscuotendo crescente apprezzamento sul mercato nazionale ed internazionale ed è ormai riconosciuto per le grandi professionalità presenti al proprio interno e per la solida reputazione che ha saputo creare negli anni. L’operazione ci consentirà di continuare nel nostro percorso di crescita e di affrontare l’evoluzione e le nuove sfide che il settore bancario sta vivendo, anche in seguito al travagliato periodo dovuto all’epidemia Covid-19, rendendo più forte e integrata la nostra offerta e confermando il ruolo di primo piano nel mondo della finanza strutturata, del corporate & investment banking e dell’asset management che abbiamo saputo costruire negli anni”.

Con l’efficacia della riorganizzazione, Banca Finint manterrà invariata la propria sede legale ed amministrativa. Il quartier generale del Gruppo continuerà ad essere la sede di Conegliano (TV), e continueranno ad essere operativi gli uffici di Milano, Roma e Trento. La riorganizzazione non prevede alcuna variazione nei livelli occupazionali, anzi, le grandi professionalità su cui può contare oggi il Gruppo troveranno ancora maggiori opportunità di crescita e valorizzazione potendo contare su una struttura più forte e capace di guardare al futuro. Ad oggi il Gruppo conta un organico di 336 persone, cresciuto negli ultimi 5 anni di 153 persone (+ 83,6%), segnale tangibile del costante e crescente interesse del mercato per le attività svolte dal Gruppo.

Nella definizione del progetto di riorganizzazione societaria Banca Finint si è avvalsa della società di consulenza EY in qualità di advisor finanziario e dello Studio Gianni, Origoni, Grippo & Partners in qualità di advisor legale.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

PENSATI PER TE:

ISCRIVITI

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: