Poker di certificates al debutto a Piazza Affari

Saranno disponibili fino al prossimo 21 gennaio 2016 su Borsa Italiana, ad un prezzo fisso di 100 euro, quattro nuovi certificates firmati BNP Paribas.
12/01/2016 | Redazione Advisor

Saranno disponibili fino al prossimo 21 gennaio 2016 su Borsa Italiana, ad un prezzo fisso di 100 euro, quattro nuovi certificates firmati BNP  Paribas. Di questi ben tre sono legati al settore bancario e, in particolare, hanno come sottostanti BPM, BPER e UBI (il primo), Intesa Sanpaolo (il secondo), Unicredit (il terzo). 

 

Nel dettaglio il Bonus Cap su BPM, BPER e UBI (NL0011512975) ha una durata di 18 mesi e paga un premio potenziale del 20% se nel corso della sua vita nessuna delle 3 azioni ha perso più del 40% del proprio valore iniziale; se anche una sola delle tre azioni ha perso più del 40% durante la vita del Certificate, a scadenza viene corrisposto un importo commisurato alla peggiore performance tra le 3 azioni (se tale performance dovesse essere positiva il Certificate pagherà un importo commisurato alla stessa fino a un massimo di 120 euro per Certificate). 

 

 

Ha invece una durata di 4 anni e un rendimento potenziale annuo del 5% (2,5% su base semestrale) anche in caso di ribassi fino al 50% l'Athena Phoenix su Intesa Sanpaolo (NL0011513007)

 

 

Mentre il Fixed Premium Athena 400% su Unicredit (NL0011512991), sempre con durata di 4 anni, prevede un premio fisso dell'8,5% il primo anno e una barriera a scadenza pari al 70% del valore iniziale

 

 

Il quarto nuovo certificates firmato BNP Paribas, e disponibile fino al 22 gennaio ad un prezzo fisso di 100 euro è invece un Athena certificates su Eurostoxx 600 Oil & Gas (NL0011512983) che ha una durata di 4 anni ma può scadere anticipatamente al termine del 1°, 2° o 3° anno se la quotazione dell’indice è pari o superiore al valore iniziale, rimborsando il capitale investito e pagando un premio dell’11% (1° anno), 22% (2° anno) o 33% (3° anno). A scadenza il Certificate: rimborsa il capitale investito e paga un premio del 44% se l’indice quota al pari o al di sopra del valore iniziale; rimborsa il capitale investito se l’indice non ha perso più del 30% del valore iniziale, altrimenti paga un importo commisurato alla performance dell’indice.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.