UniCredit, nuovi certificate "strategici" per portafogli differenziati

La nuova emissione di Cash Collect Worst of della banca risponde alle crescenti esigenze di investitori e consulenti alla ricerca di rendimento. Lo spiega Marco Medici, sales - private investors products.
24/07/2020 | Marcella Persola

Partecipare ai rialzi dei mercati azionari senza assumere i rischi diretti dell’investimento in un singolo o più titoli. Queste le caratteristiche principali con i quali sono conosciuti i certificate, strumenti finanziari negoziabili sul mercato SeDeX di Borsa Italiana. Incontriamo Marco Medici, (nella foto) sales - private investors products - di UniCredit per parlare della loro ultima emissione.

 

Avete lanciato un’emissione di Cash Collect Worst-of. Può spiegarci qual è stato il motivo di una tale emissione?

Dopo una recente emissione di Cash Collect Step Down, abbiamo deciso di lanciare una serie di Cash Collect Worst-of, che presentano un profilo rischio-rendimento meno conservativo rispetto alla precedente emissione e che si adattano quindi a una tipologia di investitore che punta ad un rendimento maggiore e che è interessata ad assumere un po’ più di rischio. Il nostro obiettivo è infatti di portare sul mercato soluzioni di investimento che permettano agli investitori e a consulenti di prendere posizione sui mercati secondo la loro view di investimento. Questa emissione ci ha permesso di bilanciare la nostra offerta e di avere sul mercato una gamma ancora più varia e differenziata di prodotti di investimento.

Nello specifico i nuovi certificate hanno come sottostanti panieri composti da due o tre azioni italiane ed internazionali con una scadenza a tre anni e premi condizionati trimestrali. L’obiettivo è quello di offrire dei rendimenti più elevati sfruttando la volatilità ancora elevata sui mercati finanziari insieme ai valori di strike dei sottostanti ancora molto bassi rispetto ai valori di inizio anno. Molte delle barriere non sono addirittura mai state toccate negli ultimi cinque anni. Possono quindi essere dei prodotti adatti per approfittare di un eventuale rilancio dei mercati nelle prossime settimane.

 

Quali sono le tipologie di paniere presenti e quelle che hanno riscontrato il maggiore interesse?

Abbiamo riscontrato molto interesse sul certificate che ha come sottostante un paniere di compagnie aeree, Easyjet, Lufthansa e Aifrance KLM, che propone un rendimento condizionato trimestrale del 10%. Si tratta di un paniere che punta sulla ripresa del settore delle airlines, oggi molto volatile e i cui titoli presentano valori ancora bassi, che sono stati raggiunti a causa dell’emergenza Covid-19; così come quello sul paniere “farmaceutico” (Roche, Novartis e Bayer) che paga un rendimento più limitato (2%), in considerazione della crescita già registrata dai titoli nell’ultimo periodo. Questi due certificate sono tra i cinque top seller di questa nuova emissione, assieme a quello su FCA e Intesa Sanpaolo che sono tra i titoli campione del listino italiano, che propone un rendimento condizionato trimestrale del 5%, per due titoli che non hanno recuperato ancora i valori di un anno fa.

 

Quali sono nello specifico le caratteristiche di questa tipologia di certificate?

Abbiamo deciso di togliere l’effetto memoria per far si che i certificate paghino un rendimento più elevato: abbiamo notato che l’interesse verso questi prodotti è soprattutto da parte di chi ha una visione laterale e rialzista sui sottostanti. Inoltre presentano la possibilità di scadere anticipatamente già dopo sei mesi, nel caso in cui i sottostanti quotino alla seconda data di osservazione ad un livello pari o superiore al valore iniziale. Riteniamo che queste caratteristiche rendano questi prodotti degli asset strategici per un portafoglio differenziato, nei primi mesi dell’anno abbiamo inoltre assistito a un turnover di 700 milioni di euro sul mercato SeDeX, una testimonianza della crescita del settore e del maggiore interesse degli investitori e dei consulenti verso tale tipologia di strumento.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.