Unicredit emette 15 Maxi Cash Collect Certificate

I nuovi prodotti prevedono il pagamento di un maxi premio iniziale condizionato e successivamente premi trimestrali con possibilità di scadenza anticipata già da febbraio 2022
26/07/2021 | Lorenza Roma

UniCredit Bank AG ha emesso sul mercato una nuova serie di Maxi Cash Collect Certificate che si aggiungono agli oltre 800 certificate di investimento offerti da UniCredit e quotati sui mercati regolamentati di Borsa Italiana (SeDeX e EuroTLX).

 

I nuovi certificate hanno come sottostante panieri composti ciascuno da azioni, italiane ed internazionali, hanno una scadenza inferiore ai 3 anni (maggio 2024) e pagano un maxi premio iniziale condizionato che va dal 10% al 18% a seconda dei sottostanti che compongono i rispettivi panieri. Il livello di barriera è stato fissato tra il 50% ed il 70%. Le scelte delle azioni di ciascun paniere sono state effettuate per dare la possibilità di investire in un settore specifico, come per esempio il paniere food, composto da Beyond Meat, Coca Cola e McDonald’s che propone un rendimento condizionato trimestrale dell’1,65% dopo il maxi premio iniziale condizionato del 10% o il paniere sui titoli banking, composto da BNP Paribas, Banco BPM e Intesa Sanpaolo che offre un rendimento condizionato trimestrale del 2,05% dopo il pagamento del maxi premio iniziale condizionato del 10%.

 

I Maxi Cash Collect Certificate, oltre al pagamento del maxi premio iniziale condizionato, permettono agli investitori di ricevere premi periodici nel caso in cui il valore dell’azione sottostante che registra la performance peggiore del rispettivo paniere (caratteristica WorstOf), nelle date di osservazione trimestrali, sia al di sopra del livello della barriera, posto per questa emissione tra il 50% ed il 70% del valore iniziale. Inoltre, a partire dal 6° mese e nelle date di osservazione trimestrali, nel caso in cui il valore dell’azione sottostante facente parte del paniere con la performance peggiore raggiunga un valore superiore a quello iniziale, il relativo certificate viene rimborsato anticipatamente, con un importo pari al valore nominale (di 100 euro) più il premio.

 

Qualora il certificate non sia stato rimborsato anticipatamente, al momento della scadenza - ovvero a maggio 2024 - sono possibili due scenari: se l’azione sottostante, facente parte del paniere e con la performance peggiore ha un valore pari o superiore al valore della barriera, il certificate rimborsa 100 euro, oltre al premio; se l’azione sottostante, facente parte del paniere, con la performance peggiore ha un valore inferiore al livello della barriera, il certificate rimborsa un importo proporzionale all’andamento dell’azione sottostante, facente parte del paniere e con la performance peggiore (<50 euro o 60 euro o 70 euro a seconda del livello barriera).

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.