Cina, Vontobel quota lo Strategic Certificate

Il nuovo strumento a gestione attiva replica un indice composto da un paniere di titoli che potrebbero beneficiare del piano quinquennale cinese
06/09/2021 | Lorenza Roma

Vontobel ha quotato sul SeDeX di Borsa Italiana il suo primo certificato a gestione attiva su azioni cinesi. Attualmente, il mercato cinese sta diventando complesso per gli investitori, a causa della nuova regolamentazione che ha avuto impatto sia sulle grandi società tecnologiche sia sulle aziende che si occupano di tutoraggio e software educativi. Molti investitori stranieri vedono queste misure come uno shock inaspettato per il mercato e temono che questa maggiore regolamentazione possa diffondersi in altri settori, innescando un sell-off sistemico, nonostante il governo cinese abbia assicurato agli investitori che i regolamenti non minacciano il mercato ma risultano in linea con il piano di crescita a lungo termine del paese. Proprio alla luce del piano quinquennale, le prospettive di crescita a lungo termine del mercato cinese potrebbero rimanere interessanti. Se le misure proposte dal Governo dovessero avere successo, diverse società cinesi potrebbero beneficiare di sussidi, con un impatto positivo sui prezzi delle azioni.

 

Gli strategic certificate permettono agli investitori di usufruire dei vantaggi tipici sia dei certificati (soglie di ingresso basse, struttura fiscale favorevole per la compensazione di minusvalenze, trasparenza e liquidabilità tipiche degli strumenti quotati in Borsa) sia dei fondi attivi, cioè connessi alla gestione professionale, ed offrono, per questo, ampia diversificazione e capacità di adattare i portafogli a nuove condizioni di mercato. Lo strategic certificate di Vontobel replica il China New Vision Index, indice composto da un paniere titoli che potrebbero beneficiare del quattordicesimo piano quinquennale cinese, sviluppato dal multi asset team di Vontobel Asset Management, un esempio di sinergia interna tra le diverse unità di business della società. In qualità di Index Sponsor, il multi asset team di Vontobel Asset Management si occupa sia della costruzione dell’indice, selezionando i titoli in un universo di circa 800 medie e grandi imprese in termini di capitalizzazione di mercato, sia del ribilanciamento discrezionale, rivalutando la composizione trimestralmente e reinvestendo i dividendi netti. Il Team esclude certi settori, che possono introdurre un rischio elevato o che non presentano le caratteristiche necessarie, e le aziende con punteggi ESG molto bassi. Il focus è principalmente su settori con ricerca e tecnologie all’avanguardia, che potrebbero far avanzare ulteriormente la Cina in futuro, come l’intelligenza artificiale, i big data o i semiconduttori. Inoltre, il certificato, negoziato sul SeDeX di Borsa Italiana, permette di prendere posizione sulle A-Shares, quotate esclusivamente sulle borse di Shanghai e Shenzhen, difficilmente accessibili agli investitori italiani.

 

Yun Bai (in foto), head of factor investing research presso Vontobel Asset Management, ha commentato: “Nonostante l'alta volatilità e gli interventi del Governo, che segue un piano a lungo termine, il mercato cinese potrebbe offrire agli investitori opportunità interessanti. Tuttavia, è sempre consigliabile diversificare i propri portafogli per affrontare i rischi di mercato, includendo diversi temi e settori di investimento, e adottare una prospettiva di lungo termine sia per evitare i rischi legati alla regolamentazione sia per far fronte alle fluttuazioni del mercato. In questo contesto, una gestione attiva è utile per identificare i vincitori, sfruttare le inefficienze e quindi generare valore aggiunto per gli investitori. Per questo motivo, Vontobel ha deciso di lanciare uno Strategic Certificate sul China New Vision Index, per permettere agli investitori interessati a questo mercato di beneficiare delle prospettive di crescita a lungo termine legate a un mercato complesso, senza dovere investire nei singoli titoli e con il vantaggio di un prodotto che combina la gestione attiva con una struttura fiscale interessante”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.