Vontobel guarda alla transizione verde con due nuovi certificati

Strategic Certificate sono open-end e replicano gli indici Vontobel Green Technology Strategy e Vontobel Green Energy Strategy, creati per intercettare le opportunità offerte dall’attenzione crescente verso un’economia sostenibile e la transizione energetica  
08/06/2022 | Redazione Advisor

I due nuovi Strategic Certificate sono open-end e replicano gli indici Vontobel Green Technology Strategy e Vontobel Green Energy Strategy, creati per intercettare le opportunità offerte dall’attenzione crescente verso un’economia sostenibile e la transizione energetica  

Vontobel, player di primaria importanza a livello europeo nel campo dei Certificati e presente sul mercato italiano dal 2016, ha quotato sul SeDeX di Borsa Italiana due nuovi Strategic Certificate, che replicano il Vontobel Green Technology Strategy Index e il Vontobel Green Energy Strategy Index, ampliando la sua gamma di strumenti dedicati agli investimenti ESG.

Lo sviluppo delle tecnologie e delle infrastrutture verdi è un elemento indispensabile per raggiungere quegli obiettivi di neutralità climatica che molti Paesi si sono prefissati di raggiungere entro il 2050, attraverso una crescita e un efficientamento del processo di transizione energetica e grazie alla crescita del settore delle energie rinnovabili, che si si stima avrà entro il 2027 un valore di circa 1.100 miliardi di dollari. 

Entro il 2030 si stima che i ricavi della tecnologia ambientale e dell'efficienza delle risorse raggiungeranno un fatturato di circa 9,4 trilioni di euro a livello globale, che corrisponde a un tasso di crescita annuale medio del 7,3%. Le energie rinnovabili e le tecnologie ad esse collegate non sono quindi solo cruciali per il mix energetico del futuro e per il percorso verso un'economia globale più sostenibile, ma anche uno dei mercati in più rapida crescita dei prossimi anni.

Il Vontobel Green Technology Strategy Index è composto da 30 società che offrono soluzioni e tecnologie essenziali per affrontare le più importanti sfide per la salvaguardia dell’ambiente e del clima, generando una parte significativa dei loro ricavi da temi quali le energie rinnovabili, l'efficienza energetica e la prevenzione dell'inquinamento. Sono escluse tutte le società non allineate al Global Compact delle Nazioni Unite e che sono attive nelle industrie del tabacco, del carbone e degli armamenti. La strategia traccia una mappa degli investimenti sostenibili dal punto di vista ambientale in conformità con la tassonomia dell'UE, garantendo che il 30% della composizione dell'indice sia conforme ai requisiti del Regolamento UE.

Il Vontobel Green Energy Strategy Index è composto da 30 società che producono direttamente energia rinnovabile o che offrono prodotti e servizi rilevanti per l'infrastruttura e la gestione di impianti di energia rinnovabile, e che generano una quota significativa dei loro ricavi in questi settori. Le società sono suddivise nei settori solare, eolico, idroelettrico, idrogeno, infrastrutture e fornitori. Sono escluse le società che generano una parte significativa del loro reddito dal gas naturale o da altri combustibili fossili. Le posizioni degli indici sono inizialmente equipesate e le rispettive composizioni sono rivalutate ogni sei mesi. Entrambi gli indici escludono le società con un rating MSCI ESG inferiore a "BB”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.