ETF, il patrimonio cresce a 830 miliardi

La combinazione di una raccolta superiore alla media e l'andamento positivo dei mercati sottostanti ha permesso al patrimonio gestito di raggiungere tale livello
13/07/2020 | Marcella Persola

Ancora un mese positivo per il mondo degli ETF. Secondo il report di Refinitiv (ex Lipper team) nel mese di giugno gli exchange traded funds hanno registrato un afflusso di 13,7 miliardi.

La combinazione di una raccolta superiore alla media e l'andamento positivo dei mercati sottostanti ha permesso al patrimonio gestito di crescere da 798,5 miliardi di euro al 31 maggio 2020 a 830 miliardi di euro di fine giugno. L'incremento di 31,5 miliardi di euro del mese di giugno è stato trainato dall'andamento dei mercati sottostanti (+17,8 miliardi di euro), mentre la raccolta netta ha contribuito all'incremento delle attività per 13,7 miliardi di euro.

 

Gli ETF obbligazionari (+8,5 miliardi di euro) hanno registrato la più alta raccolta netta del settore europeo degli ETF a giugno. La classificazione globale vede primeggiare la categoria dell’equity global (+2,3 miliardi di euro), seguita da equity USA (+1,4 miliardi di euro) e bond Global Corporates USD (+1,3 miliardi di euro).

 

Tra gli emittenti iShares è stato il promotore di ETF che ha raccolto di più nel sesto mese dell’anno (+7,0 miliardi di euro), davanti a Xtrackers (+2,0 miliardi di euro) e UBS ETF (+1,4 miliardi di euro).

I 10 fondi più venduti hanno raccolto a giugno una raccolta netta totale di 4,9 miliardi di euro. Mnetre l'ETF che ha registrato la raccolta maggiore è stato UBS ETFs plc-MSCI ACWI SF UCITS ETF (USD)A-a, con 0,9 miliardi di euro di afflussi.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.