Da Leverage Shares i primi ETP a leva su indici tematici e settoriali

I nuovi ETP consentono di replicare indici innovativi e in larga parte prima non disponibili sulle piazze europee
16/12/2021 | Lorenza Roma

Leverage Shares, pioniere degli ETP Short & Leveraged su singole azioni e unico emittente in Europa di ETP a replica fisica, amplia il raggio di azione della sua gamma di strumenti e lancia i primi ETP a leva su indici tematici e settoriali, che consentono di replicare indici innovativi e in larga parte prima non disponibili sulle piazze europee. La nuova emissione è composta da 42 strumenti, che saranno quotati su London Stock Exchange ed Euronext Parigi ed Amsterdam a partire dal 14 dicembre. In particolare, i nuovi ETP permettono di prendere posizione su 14 indici tematici e settoriali e su alcuni titoli che hanno riscontrato elevato interesse da parte degli investitori, quali NIO, Coinbase, Moderna e Berkshire Hathaway. Con questa emissione salgono a 144 gli ETP a replica fisica di Leverage Shares disponibili agli investitori italiani ed europei. Tutti gli ETP della società sono denominati in euro, dollari e sterline.

 

Con i nuovi ETP su indici tematici e settoriali, Leverage Shares consente di investire su trend di forte attualità e molto promettenti a livello globale. Grazie ad essi è possibile investire su Genomica, Biotech, Clean Energy, Tech USA, cinese oppure di ultima generazione, ma anche su ambiti più tradizionali come Gold Miners, Oil & Gas, Financial e Airlines. Gli ETP di Leverage Shares replicano una serie di ETF quotati negli USA, selezionati per il loro alto livello di liquidità e fino a oggi difficilmente raggiungibili dagli investitori italiani ed europei, offrendo anche la possibilità di beneficiare di una leva x2. X3 oppure x5 long e short. In particolare, grazie agli ETP su indici Genomics, Next Gen Internet e Innovation, Leverage Shares offre in Europa per la prima volta l’accesso a un emittente USA altamente innovativo ARK Invest, che presenta un forte focus sui più recenti trend cross-settoriali della tecnologia in industrie e mercati differenti. Dall’intelligenza artificiale alla blockchain, dalla robotica al sequenziamento del DNA, ARK punta su aziende con un impatto rivoluzionario nelle industrie di cui fanno parte: l’ARK Genomic Revolution ETF, ad esempio, investe in aziende dei settori sanitario e IT, ma anche energetico e dei consumi discrezionali, che incorporino nel proprio business gli sviluppi tecnologici e scientifici della genomica. Con la nuova emissione Leverage Shares integra anche la sua gamma di ETP su singoli titoli, consentendo di investire con leva x3 long e short su Taiwan Semiconductor, NIO, Moderna, Airbus e Coinbase e con leva x2 long su Berkshire Hathaway.

 

Dobromir Kamburov, coo di Leverage Shares ha commentato: “Con questo listing Leverage Shares conferma la volontà di operare per democratizzare l’accesso ai mercati azionari, titoli o indici che siano. Supportiamo, infatti, investitori privati, trader e investitori professionali a prendere posizione attraverso strumenti trasparenti, regolamentati, facilmente accessibili, a replica fisica e in grado di implementare la view sia dei rialzisti che dei ribassisti. Il tutto con un occhio di riguardo all’innovazione di prodotto, come dimostrano gli ETP che replicano gli ETF di Ark, che per la prima volta sono accessibili agli investitori europei”.

 

Piero Guseo (in foto), responsabile per il mercato italiano e senior institutional sales di Leverage Shares ha aggiunto: “Il successo degli strumenti quotati a leva in Italia indica chiaramente che vi è spazio per un operatore innovativo come Leverage Shares, che ha fatto dell’accessibilità la sua bandiera. Con questa convinzione, guardiamo con interesse alla possibilità di portare nel corso del 2022 una parte della nostra gamma anche su Borsa Italiana, facilitando ulteriormente investitori e trader italiani”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.